ROMA — URBANISTICA, BARBERA(PRC): “BLOCCARE LE  COLATE DI CEMENTO VOLUTE DA ALEMANNO”

ROMAURBANISTICA, BARBERA(PRC): “BLOCCARE LE COLATE DI CEMENTO VOLUTE DA ALEMANNO

16/09/2013 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2882 volte!

giovanni-barbera-2ROMAURBANISTICA, BARBERA(PRC): “BLOCCARE LE  COLATE DI CEMENTO VOLUTE DA ALEMANNO” 

“Rac­cogliamo la seg­nalazione per­venutaci in queste ore dal­l’as­so­ci­azione “Cartein­re­go­la” per denun­cia­re il ten­ta­ti­vo di dare il via lib­era, da parte delle com­mis­sioni con­sil­iari Urban­is­ti­ca e Pat­ri­mo­nio di Roma Cap­i­tale, alla pub­bli­cazione del­la delib­era urban­is­ti­ca riguardante  Casal Giudeo che era sta­ta  bloc­ca­ta,  in auto­tutela, dal Seg­re­tari­a­to gen­erale e dal diret­tore del Dipar­ti­men­to Urban­is­ti­ca per i dub­bi sul­la sua legit­tim­ità, alla luce di una sen­ten­za del Tar riguardante la mate­ria trat­ta­ta.  Tale delib­era, approva­ta in fret­ta e furia dal­l’am­min­is­trazione Ale­man­no poche ore pri­ma del­la chiusura del­la con­sil­iatu­ra,  riconoscendo nuovi dirit­ti edi­fi­ca­tori a diver­si sogget­ti, preved­erebbe una nuo­va cola­ta di cemen­to in cit­tà per oltre un mil­ione di metri cubi al di fuori delle pre­vi­sioni edi­fi­ca­to­rie del­l’ul­ti­mo piano rego­la­tore”. Lo dichiara Gio­van­ni Bar­bera, mem­bro del comi­ta­to politi­co romano del PRC.

Chiedi­amo — con­tin­ua Bar­bera — alla Giun­ta Mari­no non solo di ver­i­fi­care i pro­fili di legit­tim­ità del­la sud­det­ta delib­era che cos­ti­tuirebbe anche un prece­dente peri­coloso in gra­do di molti­pli­care a dis­misura le cuba­ture edilizie in cit­tà, ma anche di rispettare su questo pun­to  il pro­gram­ma elet­torale con il quale il cen­trosin­is­tra ha vin­to le scorse elezioni comu­nali. Tale pro­gram­ma elet­torale, pro­prio in rifer­i­men­to alle ques­tioni urban­is­tiche, era molto chiaro e recita­va: “Can­cel­lare e riti­rare tut­ti gli atti  dell’amministrazione Ale­man­no che aggra­vano  il con­sumo di nuo­vo suo­lo agri­co­lo. La cit­tà deve sapere con asso­lu­ta chiarez­za che quel mod­el­lo di svilup­po urbano è defin­i­ti­va­mente con­clu­so”

. Sarebbe molto grave che tale impeg­no fos­se ora  dis­at­te­so.
[adro­tate banner=“261”]