ROMA; NOMADI. CUTINI, INCOMPRENSIBILE BRACCIO DI FERRO DI FAMIGLIE DI VIA SALVIATI

ROMA; NOMADI. CUTINI, INCOMPRENSIBILE BRACCIO DI FERRO DI FAMIGLIE DI VIA SALVIATI

16/09/2013 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3258 volte!

  ROM: CUTINI, INCOMPRENSIBILE BRACCIO DI FERRO DI FAMIGLIE DI VIA SALVIATI

COMUNE PROPONE ALTERNATIVE A CASTEL ROMANO, MALTEMPO IMPLICA INTERVENTI RAPIDI

L’Asses­so­ra­to al Sosteg­no sociale e Sus­sidia­ri­età e il Dipar­ti­men­to per la Pro­mozione delle Politiche sociali sin da sta­mat­ti­na  han­no mon­i­tora­to con atten­zione la situ­azione pres­so l’inse­di­a­men­to rom abu­si­vo di via Salviati in relazione all’aller­ta meteo annun­ci­a­ta dal­la Pro­tezione civile per la gior­na­ta di oggi. L’Asses­sore Rita Cuti­ni è sta­ta in con­tin­uo con­tat­to con le unità di stra­da e il per­son­ale invi­a­to sul luo­go. Alle famiglie rom anco­ra pre­sen­ti nell’area di via Salviati sono state ripro­poste anche oggi soluzioni alter­na­tive, indi­vid­u­ate già da alcune set­ti­mane, che preve­dono la sis­temazione dei bam­bi­ni e delle loro famiglie in cen­tri di accoglien­za a Roma (diver­si da Cas­tel Romano). “Siamo pre­oc­cu­pati per ques­ta pri­ma aller­ta meteo e per le con­dizioni atmos­feriche delle prossime set­ti­mane – ha spie­ga­to l’Asses­sore al Sosteg­no sociale e Sus­sidia­ri­età, Rita Cuti­ni -. Diven­ta ora anco­ra più urgente che le per­sone accetti­no la sis­temazione nei cen­tri di accoglien­za indi­vid­uati. Appare incom­pren­si­bile il brac­cio di fer­ro che il rap­p­re­sen­tante del grup­po sta por­tan­do avan­ti con l’am­min­is­trazione capi­toli­na, che causa enor­mi dis­a­gi pri­ma di tut­to ai bam­bi­ni, oltre che alle loro famiglie. La situ­azione rischia di diventare ogni giorno più crit­i­ca. Il nos­tro lavoro e la nos­tra atten­zione non si fer­mano. Alla luce di ques­ta situ­azione le polemiche dei giorni scor­si sui dirit­ti dei rom e sul­l’ap­pli­cazione del­la Strate­gia nazionale d’in­clu­sione non sono messe in dis­cus­sione. La doman­da di oggi non è se vogliamo o meno appli­car­le, per­ché su questo siamo tut­ti d’ac­cor­do, ma dob­bi­amo ren­der­ci con­to che si trat­ta di un obi­et­ti­vo a medio-lun­go ter­mine, men­tre con l’arrivo del­la sta­gione autun­nale dob­bi­amo affrontare in tem­pi bre­vi la soluzione allog­gia­ti­va di queste famiglie.”

[adro­tate banner=“261”]

Con­di­vi­di:
error14
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20