ROMA; PROSTITUZIONE, PECIOLA: “CON ORDINANZE ALEMANNO MAI DIMINUITA”

ROMA; PROSTITUZIONE, PECIOLA: “CON ORDINANZE ALEMANNO MAI DIMINUITA

06/09/2013 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2272 volte!

Gianluca Peciola

Gian­lu­ca Peci­o­la

ROMA; PROSTITUZIONE, PECIOLA: “CON ORDINANZE ALEMANNO MAI DIMINUITA” 

La pros­ti­tuzione e il rack­et a Roma non sono mai dimi­nu­iti con le ordi­nanze proib­i­tive del sin­da­co Ale­man­no. Met­tere in relazione questo fenom­e­no e affer­mare che è in aumen­to solo per­ché l’ultima delib­era fir­ma­ta dall’ex sin­da­co è scadu­ta il 30 giug­no scor­so è un fat­to ipocri­ta.

Il proibizion­is­mo di Ale­man­no ha fal­li­to sot­to gli occhi di tut­ti i romani e oggi a pagar­ne le con­seguen­ze è solo la nos­tra cit­tà. Quel­lo che bisogna assi­cu­rare è sicurez­za, garanzia san­i­taria e lot­ta al rack­et che da sem­pre gestisce e sfrut­ta il fenom­e­no del­la pros­ti­tuzione. Per far­lo occorre una legge nazionale e il supera­men­to di fasi coerci­tive. Così in una nota il capogrup­po Sel, Gian­lu­ca Peci­o­la.

[adro­tate banner=“261”]