Latina, Confeuro: “Solidarietà a comunità indiana. A lavoro contro caporalato in agricoltura”

Latina, Confeuro: “Solidarietà a comunità indiana. A lavoro contro caporalato in agricoltura”

02/07/2024 1 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 304 volte!

“Sono pas­sate cir­ca due set­ti­mane dal­la morte di Sat­nam Singh, il 31enne indi­ano dece­du­to il 19 giug­no scor­so dopo essere rimas­to vit­ti­ma, nei giorni prece­den­ti, di un ter­ri­bile inci­dente sul lavoro nel­la provin­cia di Lati­na. Una sto­ria di sfrut­ta­men­to e lavoro nero, una trage­dia che ha riac­ce­so i fari medi­ati­ci sul triste fenom­e­no del capo­rala­to, che però in ter­ri­to­rio pon­ti­no è allar­mante realtà già da diver­si anni: un sis­tema di schi­av­itù mod­er­na, che coin­volge numerosi lavo­ra­tori in nero e su cui la nos­tra soci­età ha chiu­so troppe volte gli occhi. Con­feu­ro con­dan­na sen­za “se” e sen­za “ma” questo sis­tema e ricor­da come più volte — ben pri­ma del­la morte del povero Sat­nam Singh — abbia sol­lecita­to le isti­tuzion­ali locali e nazion­ali a con­trastare il capo­rala­to con azioni mag­gior­mente inci­sive e con­crete. L’auspicio dunque è che si con­tinui a oper­are con­tro ogni for­ma di sfrut­ta­men­to e ille­gal­ità, a Lati­na come nel resto del Paese, oltre l’onda medi­at­i­ca ed emo­ti­va di queste set­ti­mane, sia aumen­tan­do con­trol­li e ver­i­fiche (soprat­tut­to da parte dell’ispettorato del lavoro), sia ali­men­tan­do una nuo­va riv­o­luzione cul­tur­ale, fon­da­ta sul­la tutela dei dirit­ti fon­da­men­tali del­la per­sona e sul rispet­to delle norme legate alla sicurez­za dei luoghi. La trage­dia del povero Sat­nam — che ha scon­volto la comu­nità indi­ana, alla quale Con­feu­ro riv­olge la più sen­ti­ta sol­i­da­ri­età e vic­i­nan­za — per­tan­to non è “solo” un dram­ma umano ma deve essere anche un seg­nale sociale con­tro il capo­rala­to, con­tro la pre­ca­ri­età e con­tro la dis­crim­i­nazione dei lavo­ra­tori migranti nel nos­tro Paese. In tal sen­so, Con­feu­ro Lati­na è pronta a inter­venire in aiu­to di tutte le vit­time di sfrut­ta­men­to e capo­rala­to, in agri­coltura come negli altri set­tori occu­pazion­ali, nel­la sper­an­za e nel­la con­vinzione mat­u­ra­ta che tragedie come quelle di Sat­nam Singh non deb­bano più accadere”.

Così, in una nota stam­pa, Andrea Tiso, pres­i­dente nazionale Con­feu­ro, la Con­fed­er­azione degli Agri­coltori Europei e del Mon­do, ed Enri­co Avvisati, respon­s­abile Con­feu­ro Lati­na.

Related Images: