Sociale, Iniziativa Comune: “Istruzione e lavoro per combattere povertà”

Sociale, Iniziativa Comune: “Istruzione e lavoro per combattere povertà”

11/07/2023 1 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 552 volte!

“Men­tre gran parte del­la atten­zione medi­at­i­ca è riv­ol­ta al prog­et­to di Made in Italy su Marte e alla mis­sione inter­plan­e­taria per il trasfer­i­men­to sul piane­ta rosso di un macchi­nario in gra­do di pro­durre man­u­fat­ti uti­liz­zan­do le risorse pre­sen­ti su Marte, Inizia­ti­va Comune ricor­da sommes­sa­mente che nel nos­tro Paese 10milioni di per­sone vivono in con­dizione di povertà”. Questo il com­men­to di Inizia­ti­va Comune, con una rin­no­va­ta veste in acron­i­mo EUROMÒ — Uomi­ni liberi per l’Italia e l’Europa con­dot­ta dal grup­po di Coop­er­azione e Pro­poste guida­to da Carmela Tiso e dal por­tav­oce Attilio Arbia. La realtà politi­co-sociale, fon­da­ta da Roc­co Tiso, quin­di, sot­to­lin­ea: “Nel­lo speci­fi­co, sec­on­do alcune autorevoli stime rel­a­tive all’anno 2021, sareb­bero in sta­to di povertà asso­lu­ta poco più di 1,9 mil­ioni di famiglie e cir­ca 5,6 mil­ioni di indi­vidui. Siamo di fronte a numeri che Inizia­ti­va Comune con­sid­era allar­man­ti e di una grav­ità inau­di­ta, ai quali si aggiun­gono per­al­tro migli­a­ia di imp­rese, stroz­zate da deb­iti mil­iar­dari, che rischi­ano di far ingrossare le file del­la povertà con pesan­ti con­seguen­ze per l’occupazione di cir­ca 3 mil­ioni di per­sone. Come si può agire, dunque, per risoll­e­vare le sor­ti eco­nomiche e finanziarie dei nos­tri concit­ta­di­ni? Se, da una parte van­no incre­men­tati i finanzi­a­men­ti a fini assis­ten­ziali e sociali, dall’altra il gov­er­no nazionale dovrebbe lavo­rare con mag­gior con­cretez­za nei set­tori del­la pub­bli­ca istruzione e del lavoro, vis­to e con­sid­er­a­to che l’incidenza del­la povertà asso­lu­ta diminuisce al crescere del tito­lo di stu­dio del­la per­sona di rifer­i­men­to del­la famiglia e lì dove nel nucleo famil­iare sono pre­sen­ti più mem­bri che han­no una occu­pazione. Evi­den­te­mente una assioma sem­plice ma che spes­so i “nos­tri” politi­ci non sono rius­ci­ti a con­cretiz­zare. Al con­trario, il gov­er­no Mel­oni ci rius­cirà? In bal­lo c’è il futuro sociale ed eco­nom­i­co del nos­tro paese oltre al rilan­cio del nos­tro sis­tema pro­dut­ti­vo. Bisogna fare presto”.

Related Images: