SOCIALE/ ROMA, UN SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE PER IL PROGETTO “HANSEL, GRETEL E LA FATA SMEMORINA”

SOCIALE/ ROMA, UN SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE PER IL PROGETTO “HANSEL, GRETEL E LA FATA SMEMORINA”

15/09/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 471 volte!

Si è riv­e­la­to un grande suc­ces­so di pub­bli­co e parte­ci­pazione il pro­gram­ma di “Hansel, Gre­tel e la Fata Smem­o­ri­na”, dove pic­coli e gran­di han­no potu­to con­di­videre e ascoltare le sto­rie di tut­to il mon­do. Il prog­et­to, ideato da Grup­po Accad­e­mia di Ricer­ca e For­mazione Clin­i­cope­d­a­gog­i­ca e Psi­coso­ciale APS, è sta­to pro­mosso dall’Assessorato alla Cul­tura di Roma Cap­i­tale, ed è risul­ta­to vinci­tore del­l’Avvi­so Pub­bli­co “Estate Romana 2022 — Riac­cen­di­amo la Cit­tà, Insieme”, cura­to dal Dipar­ti­men­to Attiv­ità Cul­tur­ali, nonché real­iz­za­to in col­lab­o­razione con SIAE. Il prog­et­to — sot­to­lin­ea la pres­i­dente Cristi­na Ter­ri­bili — è nato dal­la volon­tà e dal deside­rio di pro­muo­vere attiv­ità cul­tur­ali e ludiche che favoriscano l’in­con­tro tra diverse cul­ture e diverse gen­er­azioni”. Le attiv­ità si sono svolte per tut­to il mese di agos­to pres­so il gia­rdi­no ester­no del Teatro Mon­giovi­no, in via Gio­van­ni Genoc­chi 15, a Roma, dive­nen­do ben presto pun­to di ritro­vo apprez­za­to da adul­ti e bam­bi­ni: “Sono molto sod­dis­fat­ta del­la rius­ci­ta del prog­et­to – ha con­tin­u­a­to la pres­i­dente del Grup­po Accad­e­mia di Ricer­ca e For­mazione Clin­i­cope­d­a­gog­i­ca e Psi­coso­ciale APS, Cristi­na Ter­ri­bili -. Un suc­ces­so ogni oltre aspet­ta­ti­va: cir­ca mille per­sone, infat­ti, si sono avvi­c­i­nate al nos­tro per­cor­so ludi­co espres­si­vo, seg­no del forte bisog­no di social­ità e aggregazione che vive la comu­nità in un mese come quel­lo di agos­to, quan­do attiv­ità e strut­ture sono prati­ca­mente tutte chiuse. Abbi­amo avu­to famiglie prove­ni­en­ti da tut­ti i quad­ran­ti del­la cit­tà, dai più cen­trali ai più per­iferi­ci, e addirit­tura anche da numerose cit­tà del­la provin­cia capi­toli­na. A dimostrazione che con impeg­no e pas­sione, si può fare tut­to”. Tante e ricer­cate le attiv­ità in pro­gram­ma: oltre alla let­tura di fav­ole e leggende, i parte­ci­pan­ti sono sta­ti coin­volti in lab­o­ra­tori ludi­co espres­sivi sui temi del paese del giorno, dal­la meren­da mul­ti­cul­tur­ale fino alla conoscen­za del­la sto­ria e delle tradizioni di nuovi pae­si. “Siamo molto feli­ci per ques­ta inizia­ti­va dal­la grande valen­za sociale, ped­a­gog­i­ca e cul­tur­ale, che non sarebbe sta­ta pos­si­bile sen­za l’aiuto e il sosteg­no delle per­sone e delle realtà che han­no cre­du­to in noi: ad esem­pio, l’Associazione sporti­va Icaro Pallavo­lo, il cen­tro anziani Ostiense, il teatro Mon­giovi­no, il Munici­pio VIII e il Comune di Roma Cap­i­tale. Aus­pichi­amo, e lavor­ere­mo per questo, che il prog­et­to pos­sa essere ripro­pos­to anche nei prossi­mi anni, noi siamo a dis­po­sizione”, ha con­clu­so la pres­i­dente Terribili.