Regioni, Assotutela: “Su Autonomia serve chiarezza e informazione”

Regioni, Assotutela: “Su Autonomia serve chiarezza e informazione”

28/06/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 571 volte!

“Vogliamo squar­cia­re il velo di silen­zio pres­soché totale su un tema che sem­br­erebbe mar­ginale ma che potrebbe cam­biare di colpo la vita a tut­ti i cit­ta­di­ni: l’autonomia dif­feren­ziale delle Regioni”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Mar­i­ta­to che spie­ga: “Non si com­prende per­ché un esec­u­ti­vo che, con il dipar­ti­men­to Edi­to­ria e infor­mazione, fa cam­pagne sug­li argo­men­ti più svariati, di fronte a una rifor­ma pro­pos­ta da alcu­ni gov­er­na­tori del Nord tac­cia insp­ie­ga­bil­mente, con­sid­er­a­to che, attribuire poteri alle Regioni sot­traen­doli allo Sta­to potrebbe avere notevoli ricadute sul­la vita delle col­let­tiv­ità. Si trat­ta di attribuire materie che inter­es­sano da vici­no la vita di noi tut­ti – con­tin­ua il pres­i­dente — e che potreb­bero essere sot­trat­te alla pos­si­bil­ità di legifer­are da parte del­lo Sta­to sen­za che il cit­tadi­no ne ven­ga a conoscen­za. Attual­mente alle Regioni sono attribuite ampie com­pe­ten­ze. Si pen­si, ad esem­pio alla san­ità per cui, la ges­tione, l’organizzazione e i con­trol­li sono intera­mente di com­pe­ten­za regionale. In futuro, con l’autonomia dif­feren­zi­a­ta, il leg­is­la­tore nazionale non avrebbe più la pos­si­bil­ità di svol­gere un’attività di ind­i­riz­zo e coor­di­na­men­to che attual­mente può esercitare. Con­sid­e­ri­amo, ad esem­pio, la vicen­da del­la pan­demia, super­a­ta con una azzec­ca­ta cam­pagna di vac­ci­nazione orga­niz­za­ta da organ­is­mi del­lo Sta­to, in col­lab­o­razione con le Autorità mil­i­tari e chiedi­amo­ci come pro­ced­ereb­bero le autonomie locali su materie come la qual­ità dei servizi pub­bli­ci delle cit­tà, le sana­to­rie edilizie, la scuo­la, il com­mer­cio e tan­to altro. Per questo chiedi­amo chiarez­za e infor­mazione”, chiosa il presidente.