Comunali, Palozzi(Italia al Centro): “Complimenti e buon lavoro ai neo sindaci di Ardea e Guidonia”

Comunali, Palozzi(Italia al Centro): “Complimenti e buon lavoro ai neo sindaci di Ardea e Guidonia”

27/06/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 302 volte!

Comu­nali, Palozzi(Italia al Cen­tro): “Com­pli­men­ti e buon lavoro ai neo sin­daci di Ardea e Guidonia”

“Vogliamo innanz­i­tut­to riv­ol­gere i nos­tri più sen­ti­ti com­pli­men­ti ai neo sin­daci di Ardea e Guido­nia, rispet­ti­va­mente Fab­rizio Cre­moni­ni e Mau­ro Lom­bar­do, due per­sone serie e com­pe­ten­ti che ieri han­no tri­onfa­to al bal­lot­tag­gio delle elezioni ammin­is­tra­tive 2022: due cit­tà gran­di e impor­tan­ti del­la provin­cia di Roma, in cui “Italia al Cen­tro” ha ben fig­u­ra­to (7% a Guido­nia e 5% ad Ardea al pri­mo turno), diven­tan­do forza di mag­gio­ran­za, a dimostrazione che il radica­men­to sul ter­ri­to­rio e la cred­i­bil­ità del nos­tro prog­et­to politi­co sono in con­tin­ua e costante cresci­ta di con­sen­so. Più in gen­erale, appare chiaro ed evi­dente che nel Lazio così come nel resto di Italia, ci sia forte­mente bisog­no di un par­ti­to lib­erale, inclu­si­vo e mod­er­a­to, come il nos­tro, che sta facen­do del dial­o­go e del­la parte­ci­pazione le sue stelle polari: un per­cor­so, fat­to di impeg­no e com­pe­ten­za, com­pos­to da gente per bene e prepara­ta, che lavo­ra ogni giorno a tutela delle famiglie e del ter­ri­to­rio. A nos­tro giudizio, dunque, ques­ta è la stra­da da seguire: aprire al mon­do civi­co, puntare alla costruzione di una classe diri­gente com­pe­tente e pro­fes­sion­ale, ascoltare quo­tid­i­ana­mente le istanze del­la comu­nità e del mon­do pro­dut­ti­vo. Come sot­to­lin­eato a ragione dal pres­i­dente Toti, infat­ti, lì dove il cen­trode­stra si ritrae nei vec­chi sche­mi e nei vec­chi liti­gi, perde di con­sen­so e radica­men­to. E con­tin­uare a ripro­porre questi sche­mi del pas­sato, anche alla luce del pre­oc­cu­pante asten­sion­is­mo, rap­p­re­sen­ta un grave errore, oltre che un sui­cidio politi­co inaccettabile”.
Così, in una nota, il con­sigliere regionale del Lazio e respon­s­abile nazionale Enti Locali, Adri­ano Palozzi.