Campidoglio, Assotutela: “Roma riparte… senza i cittadini”

Campidoglio, Assotutela: “Roma riparte… senza i cittadini”

06/05/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 301 volte!

Campi­doglio, Asso­tutela: “Roma riparte… sen­za i cittadini”

“Il tito­lo è accat­ti­vante, l’argomento è di pun­ta: ‘Roma Riparte. Rigen­er­azione, Sosteni­bil­ità, Sem­pli­fi­cazione’ ma non riguar­da tut­ti, nonos­tante le allet­tan­ti locan­dine cir­co­late negli ambi­en­ti di ‘quel­li che con­tano’. Si trat­ta dell’incontro che si è svolto all’Auditorium ieri, 5 mag­gio, orga­niz­za­to dall’amministrazione di Rober­to Gualtieri, che sper­ava­mo fos­se almeno trasmes­so in stream­ing, con­sid­er­a­to il tema di inter­esse gen­erale”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Mar­i­ta­to che si inter­ro­ga: “Non cre­di­amo che l’Auditorium sia pri­vo di sis­te­mi di con­nes­sione per far parte­ci­pare da remo­to le per­sone inter­es­sate, con­sid­er­a­to che l’argomento riguar­da il futuro del­la nos­tra cit­tà. Piut­tosto abbi­amo saputo che l’accesso era ris­er­va­to soltan­to a per­sone preno­tate, come una delle feste più esclu­sive. Ė evi­dente che la mag­gio­ran­za capi­toli­na ripro­pone il mod­el­lo Ztl anche su temi di carat­tere gen­erale, sis­te­mi che cre­de­va­mo archiviati da tem­po. Ci erava­mo illusi sul fat­to che ques­ta ammin­is­trazione avesse nei pro­pri intendi­men­ti val­ori quali la parte­ci­pazione e la trasparen­za ma ci siamo ricre­du­ti. Pec­ca­to, per­ché le riparten­ze di cit­tà impor­tan­ti come Roma non avven­gono al buio, o meglio al cospet­to di pochi elet­ti. Van­no coin­volti i cit­ta­di­ni e le asso­ci­azioni che li rap­p­re­sen­tano. Altro che ‘cam­po largo’ – ironiz­za Mar­i­ta­to – siamo in pre­sen­za di un recin­to sem­pre più angusto”.