Ucraina, farmaci e cure ai bimbi: AssoTutela c’è

Ucraina, farmaci e cure ai bimbi: AssoTutela c’è

28/02/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1048 volte!

“Un impeg­no inin­ter­rot­to, una attiv­ità fre­net­i­ca per­ché le popo­lazioni in lot­ta non pagh­i­no il prez­zo del­la sci­agu­ra­ta guer­ra che imper­ver­sa nel cuore dell’Europa. La nos­tra asso­ci­azione è in pri­ma lin­ea nel­la richi­es­ta di un cor­ri­doio uman­i­tario e nell’invio di beni di pri­ma neces­sità”. Lo dichiara il pres­i­dente di Asso­Tutela Michel Mar­i­ta­to che spie­ga: “Ci siamo mobil­i­tati imme­di­ata­mente per chiedere a tut­ti gli organ­is­mi più in vista una pre­sa di posizione forte: dal Papa alla Nato e all’Onu, pas­san­do per l’ambasciata Ucraina. E ora sti­amo lavo­ran­do per accogliere i bim­bi onco­logi­ci che rischi­ano di ved­er­si inter­rompere le cure, come dimostra­to dal recente bom­bar­da­men­to di un ospedale spe­cial­iz­za­to. Gra­zie alla Fon­dazione San­to­bono Pausil­lipon di Napoli, siamo in gra­do di accogliere i pic­coli malati in un per­cor­so di con­ti­nu­ità assis­ten­ziale. Abbi­amo inoltre mobil­i­ta­to tutte le nos­tre sedi – con­tin­ua il pres­i­dente – che han­no rac­colto 2000 chilo­gram­mi di far­ma­ci trasfer­i­ti con i pull­man sul teatro di guer­ra. Antibi­oti­ci, dis­in­fet­tan­ti, lac­ci emo­sta­ti­ci, garze, bende, aghi can­nu­la, sir­inghe, anti­n­fi­amma­tori: tut­to l’occorrente per sop­perire agli attac­chi delle armi che, ci auguri­amo, cessi­no quan­to pri­ma, las­cian­do spazio al negozi­a­to e al dial­o­go”, chiosa Mar­i­ta­to.

Related Images: