Castelforte (LT). In cammino con il Gruppo dei Dodici alla scoperta dei “Luoghi della Francigena”. da Sessa Aurunca a Suio Terme al Giardino Belvedere

Castelforte (LT). In cammino con il Gruppo dei Dodici alla scoperta dei “Luoghi della Francigena”. da Sessa Aurunca a Suio Terme al Giardino Belvedere

20/02/2022 0 Di Maurizio Aversa

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1332 volte!

Frazione Ron­golise, S. Maria in Grot­ta, affres­chi rupestri, particolare


Iniziate saba­to scor­so le cam­mi­nate orga­niz­zate dal Grup­po dei Dod­i­ci alla scop­er­ta dei “ Luoghi del­la Fran­ci­ge­na” con una escur­sione da Ses­sa Aurun­ca a Suio Terme al Gia­rdi­no Belvedere , dove con Alber­to Alber­ti si orga­niz­za­vano degli indi­men­ti­ca­bili even­ti, gui­dati da Carmine Venasco e Emilio Comel­la. “Par­tendo dal­la Cat­te­drale di Ses­sa Aurun­ca , siamo sta­ti accolti dal sin­da­co Loren­zo di Iorio che ci ha offer­to una bot­tiglia del suo olio di oli­va che abbi­amo usato a pran­zo per condire del buonis­si­mo pane. – descrive Gian­car­lo Forte, Pres­i­dente dell’associazione — Il Vesco­vo del­la Dio­ce­si di Ses­sa Aurun­ca Mon­sign­or Orazio Francesco Piaz­za ci ha dato la benedi­zione e una preghiera per Alber­to Alber­ti. Arrivati nel­la frazione di Ron­golise abbi­amo vis­i­ta­to la stu­pen­da chiesa rupestre di S. Maria in Grot­ta, la chiesa è una grot­ta antropiz­za­ta ded­i­ca­ta al cul­to micaeli­co e suc­ces­si­va­mente al cul­to mar­i­ano, le pareti del luo­go di cul­to pre­sen­tano innu­merevoli affres­chi. Dopo esser­ci abbon­dan­te­mente rifocil­lati, si è ripreso il cam­mi­no fino ad arrivare a Suio, e al pon­tile del Gia­rdi­no Belvedere di Suio Terme, dove abbi­amo incon­tra­to il Sin­da­co Ange­lo Felice Pompeo”.

Escur­sione del Grup­po dei Dod­i­ci, ridis­cende un sentiero


Il pri­mo cit­tadi­no così ci ha accolto: “Ringrazio il Grup­po dei Dod­i­ci e il suo Pres­i­dente per la pas­sione e l’im­peg­no che stan­no ded­i­can­do alla pro­mozione del­la Via Fran­ci­ge­na del Sud. Annun­cio che lunedì la Giun­ta Comu­nale approverà l’ade­sione del Comune di Castelforte all’As­so­ci­azione Euro­pea del­la Via Fran­ci­ge­na – AEVF”. Alle parole del sin­da­co abbi­amo rispos­to che: “La Fran­ci­ge­na è una grande occa­sione per il rilan­cio del tur­is­mo lento e con­sapev­ole, con queste cam­mi­nate che orga­nizzi­amo sui luoghi del­la Fran­ci­ge­na, vogliamo offrire al cam­mi­na­tore anche l’op­por­tu­nità di vis­itare le bellezze che sono pre­sen­ti nelle vic­i­nanze del trac­cia­to uffi­ciale del­la Via Fran­ci­ge­na. Un grande van­tag­gio tur­is­ti­co può venire dal recu­pero del­la Scafa, un anti­co mez­zo di trasporto sulle acque del Garigliano che rinasce”. A tal propos­i­to è impor­tante sot­to­lin­eare che nel­l’assem­blea con­vo­ca­ta nei giorni scor­si a San Gior­gio a Liri per par­lare del Con­trat­to di fiume, i Comu­ni di Castelforte, Minturno e San­ti Cos­ma e Dami­ano, la XVII Comu­nità Mon­tana e il Grup­po dei Dod­i­ci si sono uni­ti per chiedere la ricostruzione delle scafe sul Garigliano come polo di attrazione per i pel­le­gri­ni e favorire il rilan­cio del tur­is­mo. Prossi­mo appun­ta­men­to Domeni­ca 27 nel pit­toresco bor­go di Monte San Bia­gio (LT).