Lanuvio, celebrazioni per 78simo Anniversario dallo Sbarco Alleato

Lanuvio, celebrazioni per 78simo Anniversario dallo Sbarco Alleato

21/01/2022 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 809 volte!

Lanu­vio, cel­e­brazioni per 78simo Anniver­sario dal­lo Sbar­co Alleato

Si sono svolte ques­ta mat­ti­na le cel­e­brazioni per il 78esimo anniver­sario del­lo Sbar­co alleato nelle cit­tà di April­ia e Lanu­vio. Anche quest’anno, la com­mem­o­razione si è svol­ta seguen­do il per­cor­so dei luoghi sim­bo­lo del­la sec­on­da guer­ra mon­di­ale: un per­cor­so par­ti­to dal­la local­ità Cam­po di Carne, teatro di fero­ci battaglie fra i due eserci­ti che se ne con­tende­vano l’occupazione, pres­so il mon­u­men­to “Il Graf­fio del­la Vita”, poi pros­e­gui­to in via dei Pon­toni nel­la local­ità Buon Riposo, pres­so il mon­u­men­to ded­i­ca­to al tenente Eric Fletch­er Waters e ai Cadu­ti del­lo Sbar­co Alleato.

In entram­bi i luoghi, il sin­da­co di April­ia, Anto­nio Ter­ra, ha depos­to una coro­na d’alloro, per poi spostar­si in piaz­za Berlinguer a Cam­poleone, pres­so il mon­u­men­to ai Cadu­ti del comune di Lanu­vio, dove c’è sta­to l’intervento del sin­da­co Lui­gi Galieti e la depo­sizione di una coro­na commemorativa.

Per via delle restrizioni da Covid-19, anche quest’anno, le com­mem­o­razioni si sono tenute in for­ma ridot­ta ma questo non ha imped­i­to alle due cit­tà di ricor­dare in maniera pun­tuale un appun­ta­men­to così impor­tante per la sto­ria del ter­ri­to­rio. Per l’amministrazione di Lanu­vio, oltre al sin­da­co Galieti, han­no pre­so parte alla com­mem­o­razione anche il vicesin­da­co Andrea Volpi, l’assessore Vale­ria Vigli­et­ti e il pres­i­dente del con­siglio comu­nale Mau­r­izio Santoro.

“Quel­lo di oggi è un appun­ta­men­to irri­n­un­cia­bile – ha com­men­ta­to il sin­da­co di Lanu­vio, Lui­gi Galieti – ricor­dare la sto­ria e le per­sone che han­no sac­ri­fi­ca­to la pro­pria vita per la lib­ertà e la democrazia, deve essere un incip­it per difend­ere sem­pre il ter­ri­to­rio e la nos­tra comu­nità. Abbi­amo vis­su­to due anni dif­fi­cili, ma è in gior­nate come queste che dob­bi­amo ricor­dar­ci di essere un grande Paese, che, come avvenu­to nel pas­sato, ha sem­pre reag­i­to ai momen­ti più ter­ri­bili del­la sto­ria con­tem­po­ranea. Una sfi­da, e ne sono cer­to, che super­ere­mo tut­ti insieme anche ques­ta volta”.