LAZIO, PALOZZI: “LISTE ATTESA PREOCCUPANO. LAVORARE SU SANITÀ POST COVID”

LAZIO, PALOZZI: “LISTE ATTESA PREOCCUPANO. LAVORARE SU SANITÀ POST COVID”

03/06/2021 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1020 volte!

“La Regione Lazio deve lavo­rare di più e meglio per assi­cu­rare il dirit­to alla salute di tut­ti i cit­ta­di­ni e per garan­tire un sis­tema san­i­tario quan­to più effi­ciente ed effi­cace pos­si­bile. Siamo, infat­ti, molto pre­oc­cu­pati per i dati che emer­gono dalle cronache medi­atiche in mer­i­to alle prestazioni perse o non ero­gate — in tem­po di Covid — tra ricov­eri pro­gram­mati, screen­ing, vis­ite spe­cial­is­tiche ed esa­mi ambu­la­to­ri­ali: un con­testo che incide neg­a­ti­va­mente sull’allungamento e sul­la tem­p­is­ti­ca delle liste di atte­sa nel nos­tro ter­ri­to­rio regionale. È chiaro e lam­pante quan­to l’emergenza pan­dem­i­ca abbia inciso in maniera deter­mi­nante su questo fenom­e­no ma ora che la cam­pagna vac­ci­nale entra nel vivo e i con­ta­gi sono in impor­tante decre­men­to, aus­pichi­amo che la Regione lavori con mag­gior rapid­ità e con­cretez­za per assi­cu­rare prestazioni san­i­tarie di qual­ità e quan­tità per i pazi­en­ti non Covid. C’è molto ter­reno da recu­per­are: ser­vono inves­ti­men­ti, assun­zione e sta­bi­liz­zazione di per­son­ale medico e infer­mieris­ti­co e una inno­vazione dig­i­tale che pun­ti sulle tec­nolo­gie avan­zate come la telemed­i­c­i­na. Zin­garet­ti e com­pag­nia ci riusciranno?”.
Così, in una nota, il con­sigliere regionale del Lazio, Adri­ano Palozzi.