Roma, Rivoluzione Animalista: “Su tutela animali Raggi da bocciare. Appello alle forze politiche”

Roma, Rivoluzione Animalista: “Su tutela animali Raggi da bocciare. Appello alle forze politiche”

26/03/2021 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1460 volte!

“L’amministrazione gril­li­na di Roma Cap­i­tale è ormai giun­ta alla fine del suo manda­to, tra polemiche, inef­fi­cien­ze e liti­gi. Più volte, come Riv­o­luzione Ani­mal­ista, abbi­amo incalza­to la sin­da­ca Rag­gi ad agire tem­pes­ti­va­mente in mer­i­to alla tutela dei dirit­ti ani­mali e, in par­ti­co­lare, sul­la ria­per­tu­ra dei canili comu­nali e con­ven­zionati ai volon­tari, tutt’oggi impos­si­bil­i­tati ad entrare a causa dell’emergenza pan­dem­i­ca in atto. Con­sta­ti­amo con dispi­acere che nul­la è cam­bi­a­to e nul­la è sta­to fat­to in tale direzione. I nos­tri appel­li, come quel­li di altre asso­ci­azioni ani­mal­iste con cui siamo costan­te­mente in con­tat­to, sono rimasti inascoltati. Tut­tavia, non si arren­di­amo a ques­ta battaglia di civiltà. Sopratut­to per­ché c’è un quid novis che rende la situ­azione di Roma anco­ra più esplo­si­va e pre­oc­cu­pante. Vir­ginia Rag­gi, il sin­da­co del­la Cap­i­tale, non ha più una sicu­ra mag­gio­ran­za a causa del pas­sag­gio al grup­po mis­to di Gem­ma Guer­ri­ni che por­ta a 24 il numero dei con­siglieri grilli­ni in Campi­doglio. Alla luce di tut­to questo appare quan­to mai chiaro come in ques­ta con­dizione di pre­ca­ri­età ammin­is­tra­ti­va, l’aula Giulio Cesare rischia di non pro­durre nes­suna attiv­ità sui ter­ri­tori, così come per la risoluzione pos­i­ti­va delle prob­lem­atiche atti­nen­ti la tutela ani­male. Chiedi­amo, per­tan­to, a tutte le forze politiche di gov­er­no e di oppo­sizione di atti­var­si affinché ques­ta situ­azione non penal­izzi ulte­ri­or­mente i cani e i gat­ti che atten­dono delle soluzioni con­crete e rapi­de. Si avverte, più che mai, la neces­sità di uno sfor­zo con­giun­to del­la polit­i­ca romana per giun­gere a delle risposte con­crete per risol­vere, o mit­i­gare, la situ­azione di dis­a­gio dei canili di Roma. La vita e la dig­nità degli uomi­ni, come degli ani­mali, sono val­ori supre­mi non barat­ta­bili con incom­pren­si­bili e momen­ta­nee logiche di con­ve­nien­za politica”.
Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale di Riv­o­luzione Ani­mal­ista, Gabriel­la Cara­man­i­ca, è il pres­i­dente nazionale del Par­ti­to, Mar­co Strano.