Giornate Europee del Patrimonio: Cori mette in mostra i suoi tesori museali

Giornate Europee del Patrimonio: Cori mette in mostra i suoi tesori museali

23/09/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2983 volte!

Saba­to 24 e domeni­ca 25 Set­tem­bre, dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 15 alle 18, sarà pos­si­bile effet­tuare vis­ite gui­date gra­tu­ite al Museo del­la Cit­tà e del Ter­ri­to­rio di Cori.

Saba­to 24 e domeni­ca 25 Set­tem­bre, le guide dell’Associazione cul­tur­ale Arca­dia saran­no a dis­po­sizione del pub­bli­co per un’eccezionale espe­rien­za all’insegna del­la cul­tura mil­lenar­ia dell’antica Cora e dei Mon­ti Lep­i­ni. Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 sarà pos­si­bile effet­tuare vis­ite gui­date gra­tu­ite al Museo del­la Cit­tà e del Ter­ri­to­rio di Cori, dove sono cus­todi­ti trentac­inque sec­oli di sto­ria locale, dal­la preis­to­ria all’età moderna.

Anche quest’anno infat­ti, l’Amministrazione comu­nale di Cori e la Direzione Sci­en­tifi­ca del Museo han­no rin­no­va­to l’appuntamento con le Gior­nate Europee del Pat­ri­mo­nio, inizia­ti­va alla quale aderisce anche il Min­is­tero dei beni e delle attiv­ità cul­tur­ali e del tur­is­mo, pro­mossa nel 1991 dal Con­siglio d’Europa e dal­la Com­mis­sione Euro­pea con l’intento di poten­ziare e favorire il dial­o­go e lo scam­bio in ambito cul­tur­ale tra le Nazioni europee.

Si trat­ta di un’occasione di stra­or­di­nar­ia impor­tan­za per riaf­fer­mare il ruo­lo cen­trale del­la cul­tura nelle dinamiche del­la soci­età ital­iana. L’edizione #GEP2016 sarà ded­i­ca­ta alla parte­ci­pazione al pat­ri­mo­nio, un tema che segue la direzione trac­cia­ta sin dal 2005 dal­la Con­ven­zione quadro del Con­siglio d’Europa sul val­ore dell’eredità cul­tur­ale per la soci­età, nota come Con­ven­zione di Faro, e in par­ti­co­lare richia­ma dei con­cetti car­dine che saran­no al cen­tro del­la manifestazione.

L’ered­ità cul­tur­ale, come insieme di risorse ered­i­tate dal pas­sato che le popo­lazioni iden­ti­f­i­cano, indipen­den­te­mente da chi ne deten­ga la pro­pri­età, come rif­lesso ed espres­sione dei loro val­ori, cre­den­ze, conoscen­ze e tradizioni, in con­tin­ua evoluzione, com­pren­den­do tut­ti gli aspet­ti dell’ambiente che sono il risul­ta­to dell’interazione nel cor­so del tem­po fra le popo­lazioni e i luoghi.

La comu­nità di ered­ità, ossia l’insieme di per­sone che attribuisce val­ore ad aspet­ti speci­fi­ci dell’eredità cul­tur­ale, e che desidera, nel quadro di un’azione pub­bli­ca, sosten­er­li e trasmet­ter­li alle gen­er­azioni future. Per mag­giori infor­mazioni con­sultare il sito museocori.it oppure la pag­i­na Face­book dell’Asso­ci­azione Cul­tur­ale Arca­dia. Altri rifer­i­men­ti: 06/96617243 – 3288126501 —  museo@comune.cori.lt.it

Mar­co Castaldi

Addet­to Stam­pa & OLMR