Giulianello di Cori: l’Associazione Culturale ‘La Stazione’ presenta il mensile d’attualità ‘Locomotiv’

Giulianello di Cori: l’Associazione Culturale ‘La Stazione’ presenta il mensile d’attualità ‘Locomotiv’

22/04/2016 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2351 volte!

SALA LETTURA GIULIANELLOLa Sala Let­tura ‘Gian­lu­ca Canale’ di Giu­lianel­lo com­pie quat­tro anni. Per l’occasione, l’Associazione Cul­tur­ale ‘La Stazione’ che la gestisce ha orga­niz­za­to una gior­na­ta di fes­ta per domeni­ca 24 Aprile. Il pub­bli­co avrà la pos­si­bil­ità di conoscere i servizi e le attiv­ità del­la strut­tura e alle ore 17:30 ver­rà pre­sen­ta­to il prog­et­to edi­to­ri­ale dell’associazione, ‘Loco­mo­tiv’. Un esper­i­men­to di scrit­tura che vuole provare a riem­pire un vuo­to ed offrire una visione su temi solo appar­ente­mente lon­tani.

L’idea nasce dal­la mat­u­ra­ta con­sapev­olez­za di non ren­der­si con­to, spes­so, di cosa accade intorno. La redazione ogni mese cercherà di cogliere l’essenza dei gran­di temi socio-cul­tur­ali del­la con­tem­po­raneità, sen­za alcu­na pre­sun­zione e con la voglia di met­ter­si in gio­co e di sfi­dare il pregiudizio, nel­la con­vinzione che un pas­so ver­so la rif­les­sione rid­u­ca il gap di igno­ran­za e ali­men­ti la voglia di eman­ci­pazione e di riscat­to di una gen­er­azione dal pen­siero atrofiz­za­to. Una loco­mo­ti­va dunque, lenta in parten­za e spedi­ta ver­so la meta, con la sua fac­cia­ta che sarà ogni vol­ta una fotografia di artisti che ci han­no cre­du­to. Den­tro i vago­ni le sto­rie, incolon­nate su sedili ideati per dis­ten­dere e non assopire. Pil­lole di sapere che mag­a­ri non si sarebbe mai andati a cer­care, per provo­care e las­cia­re un pic­co­lo seg­no, pro­prio come fa ogni viag­gio.

La Sala Let­tura ‘Gian­lu­ca Canale’ è ubi­ca­ta al pri­mo piano dell’edificio di via del­la Stazione, ex sede del casel­lo fer­roviario di Giu­lianel­lo dal 1892 al 1958. È nata come un’iniziativa gio­vane, per assi­cu­rare al paese un servizio essen­ziale e per­ma­nente, con i soli mezzi dell’entusiasmo e del volon­tari­a­to, gra­zie ad un impeg­no con­giun­to tra Ammin­is­trazione comu­nale – Politiche Gio­vanili, Asso­ci­azione ‘La Stazione’ e Con­siglio Gio­vani. Oggi si pre­sen­ta come un accogliente e grade­v­ole luo­go cul­tur­ale, dove pot­er leg­gere e stu­di­are; ricre­ati­vo, ove si pos­sono orga­niz­zare attiv­ità asso­cia­tive e didat­tiche; d’incontro e scam­bio inter­gen­er­azionale e mul­tiet­ni­co; capace di erog­a­re un servizio mul­ti­fun­zionale, con un’offerta qual­i­ta­ti­va ampia e com­ple­ta.

Related Images: