Il monumento nazionale Tempio di Ercole si illumina di rosa per la XXIII Campagna mondiale di sensibilizzazione contro il tumore al seno “Nastro Rosa 2015 – LILT for WOMEN”

Il monumento nazionale Tempio di Ercole si illumina di rosa per la XXIII Campagna mondiale di sensibilizzazione contro il tumore al seno “Nastro Rosa 2015 – LILT for WOMEN”

27/10/2015 0 Di Marco Castaldi

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3740 volte!

TEMPIO D'ERCOLE ROSA2Anche quest’anno l’Amministrazione comu­nale di Cori ha rin­no­va­to l’adesione alla XXIII Cam­pagna mon­di­ale di sen­si­bi­liz­zazione con­tro il tumore al senoNas­tro Rosa 2015 – LILT for WOMEN: Fai pre­ven­zione, pro­teggi­lo anche tu!”, illu­mi­nan­do di rosa, il col­ore del­la lot­ta con­tro il tumore al seno, il Mon­u­men­to Nazionale Tem­pio di Ercole, sim­bo­lo del­la cit­tà che si erge in cima all’acropoli dell’antica Cora, tutte le sere fino alla fine di Otto­bre, come richiesto dal­la sezione LILT di Lati­na, che da anni pro­muove l’iniziativa in provin­cia, dove lo scor­so anno si è reg­is­tra­to il record ital­iano di ade­sioni comu­nali, aven­dovi parte­ci­pa­to tut­ti e 33 i Comu­ni pontini.

Per la Cam­pagna 2015 è sta­to redat­to il Man­i­festo Rosa di Ven­totene, che esprime lo spir­i­to del­la battaglia con­tro il tumore al seno, che è anche di tipo cul­tur­ale, e le cui strate­gie con­sistono nel ricer­care sis­te­mi di col­lab­o­razione tra isti­tuzioni e soci­età civile per pro­muo­vere tra i cit­ta­di­ni la cul­tura del­la pre­ven­zione e dell’educazione in cam­po onco­logi­co. L’idea del man­i­festo è nata nell’Ottobre 2014, ispi­ra­ta dal pas­sag­gio di una nave rosa davan­ti all’isola ponziana. Un even­to casuale diven­ta­to metafo­ra dell’impegno a rag­giun­gere altre mete ed acquisire nuove conoscen­ze per scon­fig­gere il tumore al seno, come l’Ulisse del XXVI can­to dell’Inferno, che mosso dall’ardore conosc­i­ti­vo, si spinse con la sua nave aldilà del mon­do conosci­u­to, oltre le Colonne d’Ercole.

A tal propos­i­to si ricor­da che la Senolo­gia del­la AUSL di Lati­na copre tut­to il ter­ri­to­rio provin­ciale, anche gra­zie al pro­gram­ma di Screen­ing del­la Regione Lazio. La LILT Lati­na ha sem­pre sostenu­to ed affi­an­ca­to la AUSL nel “Prog­et­to Mam­mel­la”, un’intesa che ha dato risul­tati tra i migliori a liv­el­lo nazionale ed inter­nazionale. La sin­er­gia tra i Sin­daci pon­ti­ni e la Direzione dell’Azienda San­i­taria di Lati­na inoltre si è con­cretiz­za­ta con l’istituzione ad Aprile 2015 del­la Breast Unit, una delle prime nel Lazio, ossia un Cen­tro di Senolo­gia Mul­ti­dis­ci­pli­nare alta­mente qual­i­fi­ca­to per il trat­ta­men­to del tumore al seno, fonda­to su due pilas­tri: il Coor­di­na­men­to di un Per­cor­so Diag­nos­ti­co Ter­apeu­ti­co Assis­ten­ziale Intraospedaliero e il Coor­di­na­men­to di un Per­cor­so Diag­nos­ti­co Ter­apeu­ti­co, inclu­dente il pro­gram­ma di Screen­ing, con una strut­tura di Diag­nos­ti­ca Stru­men­tale ad ele­va­to liv­el­lo di Specializzazione.

La cam­pagna Nas­tro Rosa ha come scopo prin­ci­pale quel­lo di coin­vol­gere isti­tuzioni e cit­ta­di­ni sull’importanza del­la pre­ven­zione e del­la diag­nosi pre­coce dei tumori del­la mam­mel­la. Si sti­mano in Italia cir­ca 50.000 nuovi casi di tumore al seno ogni anno. Ques­ta inci­den­za è in costante cresci­ta ed è aumen­ta­ta del 14% negli ulti­mi sei anni. Il tumore al seno reg­is­tra un aumen­to del 29% tra le gio­vani donne tra i 25 e i 44 anni. Numeri che fan­no del tumore al seno una vera emer­gen­za sociale.

TEMPIO D'ERCOLE ROSAGra­zie ai pro­gram­mi di screen­ing nazionale, al miglio­ra­men­to delle tec­niche diag­nos­tiche, delle ter­apie chirur­giche e mediche, si reg­is­tra negli ulti­mi anni una lenta ma costante dimin­uzione del­la mor­tal­ità. Oggi la guari­bil­ità per il tumore al seno è cir­ca il 90%, ma si potrebbe rag­giun­gere la quo­ta del 98%, con la final­ità di rag­giun­gere la mor­tal­ità zero, se isti­tuzioni, asso­ci­azioni, pazi­en­ti e cit­ta­di­ni rius­cis­sero ad unire le forze in modo sin­er­gi­co per pro­muo­vere la battaglia con­tro il tumore al seno.

Alla Cam­pagna Nas­tro Rosa han­no ader­i­to per­son­al­ità mon­di­ali del­la cul­tura, del­la polit­i­ca, del­lo sport, scuole, asso­ci­azioni e mil­ioni di cit­ta­di­ni. Griffe ital­iane e inter­nazion­ali del­la moda, del design, dei gioiel­li, indus­trie auto­mo­bilis­tiche, com­pag­nie aeree e migli­a­ia di pic­cole e medie aziende. Migli­a­ia le cit­tà in tut­to il mon­do che, durante il mese di Otto­bre, han­no illu­mi­na­to di rosa loca­tion famo­sis­sime e pres­ti­giose, edi­fi­ci, mon­u­men­ti, pae­sag­gi, fontane, piazze. La cam­pagna quin­di rap­p­re­sen­ta anche un’occasione per far conoscere all’Italia e al Mon­do le radi­ci locali del­la sto­ria e del­la cul­tura italiche, attra­ver­so la pre­sen­tazione e val­oriz­zazione delle bellezze pre­sen­ti nelle varie cit­tà e paesi.