La Provincia porta il teatro nei borghi della Ciociaria

La Provincia porta il teatro nei borghi della Ciociaria

31/12/2018 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 252

Al via da Gallinaro Quadri di Donna

Ave­va­mo appe­na rac­con­ta­to il suc­ces­so del­la pri­ma mon­di­ale asso­lu­ta con Andrea Mor­ri­cone e l’Orchestra da Cam­era di Frosi­none ad Ati­na e Fer­enti­no, quan­do la Provin­cia di Frosi­none ave­va appe­na inau­gu­ra­to un nuo­vo tour ded­i­ca­to alla stra­or­di­nar­ia car­ri­era del papà Ennio. Una tournee che per tut­to gen­naio andrà in sce­na in moltissi­mi comu­ni con la direzione dell’Orchestra di Frosi­none affi­da­ta a Francesco Negroni e la stra­or­di­nar­ia parte­ci­pazione di Mau­r­izio Tur­riziani.

Ma ecco che insieme alla musi­ca, all’arte, ai gran­dis­si­mi tes­ti­mo­ni­al che han­no ader­i­to al prog­et­to “Cio­cia­ria: Saperi, Sapori e Suoni d’Inverno”, si unisce il teatro. Per inizia­ti­va dell’Ente di piaz­za Gram­sci par­tirà saba­to 29 dicem­bre alle 20.30, dall’Auditorium di Gal­li­naro, un altro grande even­to tar­ga­to pro­prio Provin­cia di Frosi­none. “Quadri di Don­na”, con questo il tito­lo lo spet­ta­co­lo di Vale­rio Ger­mani dopo la Val di Comi­no, si trasferirà nel cassi­nate il 4 gen­naio pres­so il cen­tro sociale di Cer­varo. Lo spet­ta­co­lo ric­co di spun­ti emo­tivi, è la ripropo­sizione di mec­ca­n­is­mi del teatro rac­con­to. Un rac­con­to che si fa sceni­co e che sec­on­do il mod­el­lo Shake­spear­i­ano appare davan­ti agli occhi degli spet­ta­tori in un’atmosfera fra sog­no e realtà. Come se si vivesse un sog­no, o un ricor­do, o un flash­back cin­e­matografi­co. Teatro come rac­con­to, come rap­p­re­sen­tazione del­la vita fra sog­no e realtà, con citazioni clas­siche e cin­e­matogra­fiche. Fra teatro e cin­e­ma, paro­la e immag­i­ni vivran­no le avven­ture di Jean. Un mod­er­no Don Gio­van­ni che in una sera di mez­za estate, da solo in un bar, ricorda…Come quadri su tela apparirà in sce­na il suo pas­sato, le sue sto­rie in un susseguir­si incalzante e dinam­i­co di scene e per­son­ag­gi. Per­ché il teatro in fon­do è vita e la vita è teatro.

Lo spet­ta­co­lo del­la Com­pag­nia sta­bile dell’Accad­e­mia del Teatro Stu­dio di Frosi­none vedrà in sce­na insieme a Vale­rio Ger­mani, Fabi­ana Pomel­la, Ste­fa­nia Ursano, Alessan­dra De San­tis, Eri­ka Ter­ri­a­ca, Igor Cam­poli. Ques­ta nuo­va inizia­ti­va cul­tur­ale, come det­to, rien­tra nel­la ric­chissi­ma pro­gram­mazione dei prog­et­ti dell’Ente “Cio­cia­ria: Saperi, Sapori e Suoni” e “Cio­cia­ria d’Inverno”, ideati dal Pres­i­dente del Con­siglio Provin­ciale Lui­gi Vacana.

L’incredibile suc­ces­so delle inizia­tive che sti­amo pro­po­nen­do ci dice che siamo sul­la via gius­ta – dichiara­no entu­si­asti il Pres­i­dente del­la Provin­cia Anto­nio Pom­peo ed il Pres­i­dente d’Aula Lui­gi Vacana – abbi­amo scel­to di inve­stire sul­la Cul­tura come non si face­va da tem­po, nonos­tante la rifor­ma Del Rio abbia riv­is­to com­pe­ten­ze e fun­zioni anche in ambito cul­tur­ale. Siamo la pri­ma Provin­cia nel Lazio per capac­ità di reperire risorse in ambito regionale. Provin­cia e Cul­tura oggi sem­bra­no far rima, e queste è la sod­dis­fazione più grande.”

Dif­fi­cile dare loro tor­to vista la qual­ità delle inizia­tive pro­poste e la gran­dis­si­ma parte­ci­pazione di pub­bli­co nei diver­si appun­ta­men­ti.

Con­di­vi­di:
0