Grande partecipazione agli Stati Generali di “Iniziativa Comune”. Nasce il “Comitato Art. 49” per essere più vicini al cittadino

Grande partecipazione agli Stati Generali di “Iniziativa Comune”. Nasce il “Comitato Art. 49” per essere più vicini al cittadino

05/12/2018 0 Di Marco Montini
Vis­ite: 299

Grande parte­ci­pazione per gli Sta­ti gen­er­ali di “Inizia­ti­va Comune”, il grup­po di Coop­er­azione e Pro­poste, com­pos­to da “Radi­ci” (Rag­grup­pa­men­to cor­pi inter­me­di nes­suno toc­chi le radi­ci), “Con­feu­ro” (Con­fed­er­azione degli agri­coltori europei e del mon­do) e “Sogget­to giuridi­co” (Organ­is­mo di aggregazione inter­cat­e­go­ri­ale e coin­vol­gi­men­to dei cit­ta­di­ni). A nem­meno un anno dal­la sua nasci­ta, la realtà politi­co-sociale del por­tav­oce Roc­co Tiso ha deciso di fare il pun­to del­la situ­azione sulle attiv­ità e i prog­et­ti in atto, pres­so l’hotel Hol­i­day Inn di Roma. A riu­nir­si la con­sul­ta nazionale delle Regioni, alla pre­sen­za di tut­ti i respon­s­abili ter­ri­to­ri­ali di Inizia­ti­va Comune: “Oggi è un giorno impor­tante — ha det­to Roc­co Tiso -. E’ la pri­ma tap­pa di un viag­gio che ci vede al fian­co dei cit­ta­di­ni e ci sprona ad andare avan­ti nel­la tutela dei dirit­ti del­la nos­tra comu­nità, nel­la sper­an­za che le isti­tuzioni al gov­er­no del Paese recepis­cano le nos­tre istanze e le nos­tre pro­poste”. D’altronde, come rimar­ca­to dal pres­i­dente di Con­feu­ro Andrea Michele Tiso, è un momen­to com­p­lesso e del­i­ca­to per l’Italia, “per ques­ta ragione — ha det­to — l’attuale gov­er­no dovrebbe pen­sare di più ai mil­ioni di ital­iani in grave dif­fi­coltà eco­nom­i­ca”. Vivo il dibat­ti­to tra i pre­sen­ti: obi­et­ti­vo, trovare soluzioni con­crete e con­di­vise per rilan­cia­re il Paese, e al con­tem­po per ren­dere l’attività di Inizia­ti­va Comune sem­pre più fic­cante ed effi­cace.

Alla luce di tut­to questo – ha aggiun­to Roc­co Tiso – ci è par­so gius­to creare una sor­ta di cab­i­na di regia sui prob­le­mi nazion­ali, che rac­col­ga le seg­nalazioni delle famiglie, infor­mi la col­let­tiv­ità e agis­ca con impeg­no e dedi­zione a sup­por­to e sosteg­no dei nos­tri concit­ta­di­ni. “Il comi­ta­to Arti­co­lo 49”, l’abbiamo chiam­a­to”. Un denom­i­nazione non casuale: “Vuole essere – han­no con­tin­u­a­to da Inizia­ti­va Comune – uno stru­men­to criti­co ma costrut­ti­vo, nel­la con­sapev­olez­za che per sti­mo­lare le isti­tuzioni, non bas­ta la protes­ta ma serve soprat­tut­to la pro­pos­ta. Ma vuole por­si anche come stru­men­to di infor­mazione su ciò che accade nel­la soci­età civile e polit­i­ca”. Il nuo­vo organ­is­mo, dunque, sarà com­pos­to da cinque mem­bri, in base alle com­po­nen­ti geogra­fiche del ter­ri­to­rio, si riu­nirà una vol­ta al mese e dis­cuterà di temi fon­da­men­tali come ambi­ente, scuo­la, gio­vani, lavoro e cos­ti­tuzioni: “Siamo molto sod­dis­fat­ti del suc­ces­so di ques­ta pri­ma riu­nione nazionale di Inizia­ti­va Comune — ha con­clu­so il por­tav­oce Roc­co Tiso -. Sono arrivati impor­tan­ti con­tribu­ti dai respon­s­abili ter­ri­to­ri­ali che ringrazio per aver parte­ci­pa­to. Ci attende un anno pieno di prog­et­ti, noi siamo pron­ti”.

Con­di­vi­di:
0