Rieti: a Valle del Primo Presepe numeri record per il Presepe del maestro Artese

Rieti: a Valle del Primo Presepe numeri record per il Presepe del maestro Artese

03/12/2018 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 368

di David Fab­rizi

Afflus­so di vis­i­ta­tori record sot­to gli archi del Palaz­zo Papale di Rieti per il pre­sepe mon­u­men­tale real­iz­za­to dal mae­stro mat­er­a­no Francesco Artese. Con l’inaugurazione nel­la ser­a­ta di saba­to 1 dicem­bre e le vis­ite pros­e­gui­te per l’intera la gior­na­ta suc­ces­si­va, cir­ca trem­i­la vis­i­ta­tori sono rimasti let­teral­mente a boc­ca aper­ta davan­ti all’opera di quar­an­tanove metri qua­drati, intera­mente arti­gianale e real­iz­za­ta apposi­ta­mente per l’evento del­la “Valle del Pri­mo Pre­sepe”.

Nel pomerig­gio di domeni­ca, la coda di vis­i­ta­tori prove­ni­en­ti da tut­ta Italia ha con­fer­ma­to la riso­nan­za di Francesco Artese nell’arte pre­sepis­ti­ca inter­nazionale. Il suo nome da molti anni mette insieme qual­ità artis­ti­ca e grande suc­ces­so di pub­bli­co in ogni parte del mon­do, da New York a Betlemme, dal Brasile alla Fin­lan­dia pas­san­do da piaz­za San Pietro e, quest’anno, anche con il pre­sepe volu­to dal pres­i­dente Mattarel­la a Palaz­zo del Quiri­nale.

Ma non meno emozio­nan­ti sono anche le altre espo­sizioni dis­poste per “La Valle del Pri­mo Pre­sepe”: il pre­sepe “Roma ‘800” allesti­to nell’oratorio di San Pietro Mar­tire e quel­lo del­la “Cam­pagna romana” in espo­sizione nel­la chiesa di Sant’Agostino, curati dall’Associazione Ital­iana Ami­ci del Pre­se­pio, oltre alla Nativ­ità ambi­en­ta­ta tra i mon­u­men­ti rea­ti­ni real­iz­za­ta dal­la Pia Unione Sant’Antonio di Pado­va nel­la chiesa di San Francesco. Preziose anche le espo­sizioni delle opere in con­cor­so per ques­ta sec­on­da edi­zione del­la man­i­fes­tazione: sem­pre nel­la chiesa di San Francesco sono in mostra i sor­pren­den­ti lavori real­iz­za­ti dalle scuole, oltre ses­san­ta pre­sepi con i quali gli alun­ni han­no rilet­to la notte di Grec­cio del 1223.

Nel chiostro del­la Bea­ta Colom­ba sono invece esposti lavori prove­ni­en­ti da tut­ta Italia per parte­ci­pare al con­test di arte pre­sepi­ale. Uno spac­ca­to delle diverse let­ture pos­si­bili di un mes­sag­gio uni­ver­sale reso anco­ra più sug­ges­ti­vo dal­la stu­pen­da ambi­en­tazione dell’ex con­ven­to domeni­cano, dove si pos­sono ammi­rare anche le stu­pende lunette affres­cate con scene del­la vita del­la bea­ta Colom­ba da Rieti.

Con­di­vi­di:
0