VENETO, RIVOLUZIONE ANIMALISTA: “SU CACCIA DOPPIA FACCIA PRESIDENTE ZAIA”

VENETO, RIVOLUZIONE ANIMALISTA: “SU CACCIA DOPPIA FACCIA PRESIDENTE ZAIA

08/11/2018 0 Di Marco Montini
Vis­ite: 390

Siamo scon­cer­tati e arrab­biati per il voltafac­cia del pres­i­dente del­la Regione Vene­to, Luca Zaia, che pri­ma vieta la cac­cia, in segui­to all’emergenza mal­tem­po che ha col­pi­to nei giorni scor­si il ter­ri­to­rio, e poi, qua­si fol­go­ra­to sul­la via di Dam­as­co, si riman­gia tut­to e revo­ca il provved­i­men­to con la sola esclu­sione dell’alto vicenti­no e del bel­lunese. Si trat­ta di un cam­bio deci­sion­ale ver­gog­noso e illogi­co, che col­lo­ca l’amministrazione regionale come nem­i­ca degli ani­mali sel­vati­ci e ami­ca delle lob­by vena­to­rie, che adesso staran­no stap­pan­do lo cham­pagne per la scelta del pres­i­dente del­la Regione Vene­to. Insom­ma, Zaia get­ta la maschera ma Riv­o­luzione Ani­mal­ista con­tin­uerà a oppor­si a sim­ili prese di posizione, dan­nose per gli ani­mali e per la pub­bli­ca inco­lu­mità”. Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale del par­ti­to “Riv­o­luzione Ani­mal­ista”, Gabriel­la Cara­man­i­ca.