CUP, ASSOTUTELA: “DA REGIONE SERVONO RISPOSTE SU 1500 LAVORATORI CAPODARCO”

CUP, ASSOTUTELA: “DA REGIONE SERVONO RISPOSTE SU 1500 LAVORATORI CAPODARCO”

06/11/2018 0 Di Marco Montini
Visite: 252

“Domani è previsto un consiglio regionale straordinario sulla situazione lavorativa degli operatori Cup della Regione Lazio. Cogliamo dunque l’occasione per rivolgere un appello a tutti i consiglieri, sia di maggioranza che di opposizione, afifnchè pongano l’accento sulla difficile condizione dei circa 1500 lavoratori della Capodarco, cooperativa che per anni ha gestito i servizi cup. Finora da parte del presidente Zingaretti c’è stato solo un preoccupante silenzio istituzionale sui lavoratori della Capodarco, che oggi rischiano il licenziamento per le gravi negligenze, confermate anche dal Tar Lazio, compiute nei confronti dell’Inps nel periodo 2017 dal Consiglio di Amministrazione della Capodarco e che hanno comportato l’emissione di un durc negativo che ha portato all’esclusione della Capodarco da tutte le gare dei Cup, del call center Recup, e dei servizi amministrativi della AslRm2. Una realtà drammatica perchè tira in ballo il destino di migliaia di famiglie. Ci auguriamo che domani arrivino risposte concrete e convincenti”.

Così, in una nota, il presidente nazionale di Assotutela, Michel Emi Maritato.

Condividi:
0