CACCIA, RIVOLUZIONE ANIMALISTA: “COLPITO BIMBO A OSIMO. SALVINI FERMI QUESTO SCEMPIO”

CACCIA, RIVOLUZIONE ANIMALISTA: “COLPITO BIMBO A OSIMO. SALVINI FERMI QUESTO SCEMPIO

06/11/2018 0 Di Marco Montini
Vis­ite: 285

Pun­tuale come un orolo­gio svizze­ro, anche quest’anno la cac­cia sta mietendo vit­time e fer­i­ti su tut­to il ter­ri­to­rio ital­iano. Par­ti­co­lar­mente allar­mante è quan­to accadu­to pochi giorni fa nelle cam­pagne di Osi­mo, dove un bim­bo di dieci anni è sta­to col­pi­to da alcu­ni palli­ni, esplosi da un fucile da cac­cia. Un episo­dio tragi­co, che accende nuo­va­mente i riflet­tori su una prat­i­ca dis­umana, fuori da ogni log­i­ca, e che non mette in peri­co­lo solo la vita degli ani­mali, ma anche quel­la degli esseri umani. Il fer­i­men­to del ragazz­i­no di Osi­mo ne è purtrop­po un triste esem­pio. Eppure di fronte a questo scem­pio, il gov­er­no gialloverde con­tin­ua a nascon­dere la pol­vere sot­to il tap­peto, non dice una paro­la e preferisce prestare il fian­co alle lob­by del­la cac­cia. Un com­por­ta­men­to grave, che non ha gius­ti­fi­cazioni. Ci auguri­amo che ci sia una inver­sione di rot­ta: a com­in­cia­re pro­prio dal min­istro dell’Interno, Mat­teo Salvi­ni, che anzichè pen­sare ai suoi prob­le­mi sen­ti­men­tali, potrebbe invece dire stop alla attiv­ità vena­to­ria in Italia”. Cosi, in una nota, il seg­re­tario nazionale di Riv­o­luzione Ani­mal­ista, Gabriel­la Cara­man­i­ca.