Montalcino “prima” del Brunello, seminario-degustazione a Roma con Stefano Cinelli Colombini di Fattoria dei Barbi

Montalcino “prima” del Brunello, seminario-degustazione a Roma con Stefano Cinelli Colombini di Fattoria dei Barbi

18/10/2018 0 Di Fabio Ciarla
Vis­ite: 386

Ven­erdì 26 otto­bre al Roma Sher­a­ton Hotel dell’EUR focus su uno dei prodot­ti di pun­ta dell’enologia nazionale con Fis­ar Roma e Castel­li Romani

Il Brunel­lo è come il tweed: non siamo mai sta­ti di moda, ma sem­pre un grande clas­si­co”, la definizione è di Francesca Colom­bi­ni Cinel­li, stor­i­ca Sig­no­ra del Brunel­lo  e rap­p­re­sen­ta una bel­lis­si­ma descrizione di una delle eccel­len­ze eno­logiche d’Italia che sarà rac­con­ta­ta a “Mon­tal­ci­no ‘pri­ma’ del Brunel­lo”, il sem­i­nario-degus­tazione e mostra fotografi­ca che si ter­rà ven­erdì 26 otto­bre allo Sher­a­ton Roma Hotel gra­zie alla Fis­ar Roma e Castel­li Romani e, soprat­tut­to, alla pre­sen­za di Ste­fano Cinel­li Colom­bi­ni — oggi pro­pri­etario e ammin­is­tra­tore del­la Fat­to­ria dei Bar­bi a Mon­tal­ci­no | www.fattoriadeibarbi.it —  e dei suoi vini.

La ser­a­ta è sta­ta orga­niz­za­ta pro­prio per appro­fondire la conoscen­za non solo del vino ma anche del ter­ri­to­rio, di un luo­go stori­ca­mente impor­tante ma che ha subito nel­la sua evoluzione molte “tem­peste”, ha vis­to da vici­no la mis­e­ria e l’abbandono, per poi diventare oggi il comune forse più ric­co del­la provin­cia di Siena. Da tap­pa impor­tante nei viag­gi tra nord e sud Europa, Mon­tal­ci­no negli anni si è ritrova­to ad essere un bor­go sper­du­to nel­la cam­pagna toscana, doven­do rein­ventare una pro­duzione vini­co­la poten­do con­fi­dare su una tradizione che solo in pochi, pochissi­mi, rius­cirono a inter­pretare. Fat­to­ria dei Bar­bi, a Mon­tal­ci­no dal 1352, è fra questi e la voce nar­rante di Ste­fano Cinel­li Colom­bi­ni saprà guidare i pre­sen­ti al sem­i­nario-degus­tazione in ques­ta emozio­nante epopea che ha por­ta­to il Brunel­lo di Mon­tal­ci­no ad essere uno dei vini rossi più impor­tan­ti del mon­do.

L’evento, con inizio alle ore 20, sarà diver­so dal­la clas­si­ca degus­tazione, il vino sarà al cen­tro ma il rac­con­to sarà di ampie vedute e accom­pa­g­na­to da una mostra fotografi­ca con immag­i­ni storiche di Mon­tal­ci­no rac­colte negli anni dal­la famiglia Cinel­li Colom­bi­ni. A dettare i tem­pi degli inter­ven­ti e gli assag­gi dei vini sarà Ste­fano Tesi, gior­nal­ista e pro­fon­do conosc­i­tore di Mon­tal­ci­no, men­tre la degus­tazione vera e pro­pria vedrà pro­tag­o­nisti i seguen­ti vini di Fat­to­ria dei Bar­bi:

Brus­co dei Bar­bi IGT Toscana Rosso 2016

Rosso di Mon­tal­ci­no DOC 2017

Brunel­lo di Mon­tal­ci­no DOCG 2013

Brunel­lo di Mon­tal­ci­no DOCG 2013 “Vigna del Fiore”

Brunel­lo di Mon­tal­ci­no DOCG 2006 Ris­er­va

 

La Del­egazione Fis­ar Roma e Castel­li Romani apre con un gran­dis­si­mo appun­ta­men­to il cal­en­dario delle degus­tazioni 2018–2019, che vedran­no poi pro­tag­o­nisti l’Alsazia, anco­ra la Toscana – con il Morelli­no di Scansano -, ma anche l’Oltrepò Pavese, l’Amarone del­la Valpo­li­cel­la, i gio­vani pro­dut­tori di tut­ta Italia e tan­ti altri vini e ter­ri­tori con caden­za men­sile. Questi appun­ta­men­ti sono aper­ti a tut­ti gli inter­es­sati, su preno­tazione e fino a esauri­men­to posti. Per la ser­a­ta del 26 otto­bre con Fat­to­ria dei Bar­bi il cos­to sarà di 20 euro per i soci Fis­ar e di 25 per i non soci. Per infor­mazioni e preno­tazioni sul cal­en­dario gen­erale e sul sem­i­nario-degus­tazione con Fat­to­ria dei Bar­bi si può scri­vere a info@fisar-roma.it, vis­itare il sito www.fisar-roma.it o chia­mare il 338.4141370.

Con­di­vi­di:
0