MARINO/S.MARIA DELLE MOLE. Inaugurata BiblioPop. Boom di partecipazione e pluralismo.16 nuovi iscritti.

MARINO/S.MARIA DELLE MOLE. Inaugurata BiblioPop. Boom di partecipazione e pluralismo.16 nuovi iscritti.

07/10/2018 0 Di Maurizio Aversa
Vis­ite: 1607

Il Pres­i­dente di Acab, Ser­gio San­ti­nel­li, anche con una pun­ta di emozione, l’ha det­to subito: “è un suc­ces­so di tut­ti. Dell’associazione che ha forte­mente volu­to la fon­dazione, la creazione di Bib­lioPop; così come è un suc­ces­so di tut­ti i volon­tari e delle altre asso­ci­azioni che ci han­no sostenu­to. Da Italia Cuba, a Legam­bi­ente; dal Grup­po dei 12 a quel­lo degli scac­chi; da stop cemen­to ai grup­pi di let­tura. Soprat­tut­to – sot­to­lin­ea San­ti­nel­li – sarà l’insieme delle inizia­tive che daran­no qual­ità e vita vera alla bib­liote­ca che noi non abbi­amo e non vogliamo pro­porre come “depos­i­to di lib­ri”. La nos­tra, col chiaro vin­co­lo del­la Cos­ti­tuzione come trac­cia, sarà una pro­pos­ta aper­ta a tutte le pre­sen­ze cul­tur­ali e sociali che vor­ran­no pro­por­ci prog­et­ti, even­ti, inizia­tive.”.
Poco pri­ma, con pre­ci­sione teu­ton­i­ca, ave­va pre­so avvio l’assemblea che dava il via alla inau­gu­razione di Bib­lioPop. E, dopo una pic­co­la pre­sen­tazione, ha por­ta­to il salu­to il vicesin­da­co del Comune di Mari­no, Pao­la Tiberi: ha riv­olto ai pre­sen­ti e par­ti­co­lar­mente ad Acab, l’invito a far ben vivere questo rap­por­to coi lib­ri, e con tutte le altre inizia­tive che si vor­ran­no pro­porre qui a Bib­lioPop. Quin­di ha salu­ta­to, per altri impeg­ni a Mari­no, ma non pri­ma di aver fat­to sin­ceri com­pli­men­ti ad Acab e a tut­ti i volon­tari che stan­no lavo­ran­do a questo prog­et­to.
Nel­la pre­sen­za, sep­pur con fun­zioni ben dif­fer­en­ti, dopo l’uscita del vicesin­da­co molte altre sono state le per­son­al­ità pub­bliche inter­venute: ai salu­ti a dis­tan­za giun­ti da Eleono­ra Di Giulio, Alex Hobel, Vito Lol­li e Ric­car­do Fras­col­li; si sono uni­ti quel­li di Ste­fano Cec­chi, che ha reso omag­gio alla prece­dente asso­ci­azione impeg­na­ta nel­la cura del gia­rdi­no. Di Anna Maria Scialis, pres­i­dente dell’ANPI che ha ricorda­to che molte inizia­tive ver­ran­no svolte dal­la Asso­ci­azione par­ti­giani in sim­biosi con Acab e con Italia Cuba. Di Nico­la Passeretti pres­i­dente di Legam­bi­ente che ha volu­to con­di­videre coi pre­sen­ti gli auguri ed i com­pli­men­ti per la nasci­ta di Bib­lioPop, ricor­dan­do che mol­ta attiv­ità sarà fat­ta insieme uti­liz­zan­do pro­prio l’idea degli spazi comu­ni. Del seg­re­tario del PCI Ste­fano Ender­le che ha ringrazi­a­to Acab per aver mes­so a frut­to pos­i­ti­va­mente il bene “pub­bli­co” che è tran­si­ta­to pro­prio per l’organizzazione comu­nista per il vol­ere pri­ma di Raf­fael­lo Lel­lo Raf­fo ed ora di Mau­r­izio Musoli­no che han­no affida­to pro­prio al PCI di dare in chi­ave popo­lare la fruizione delle loro collezioni librarie a cui tante altre don­azioni si sono suc­ce­dute. La pre­sen­za delle due mostre: quel­la del pit­tore Anto­nio Lucig­nano, e quel­la fotografi­ca di Felice Sal­vati han­no reso ancor più qual­i­ta­ti­va l’evento com­p­lessi­vo. Il riscon­tro è sta­to subito nota­to dagli apprez­za­men­ti a sosteg­no. Per questo, Acab ha deciso, d’accordo con l’autore, di pro­l­un­gare la mostra di pit­tura fino a saba­to 13. Apprez­za­tis­si­ma l’esibizione musi­cale di Enri­co Ian­nuzzi e la sua band, inclu­so il gio­vanis­si­mo inter­prete. La cifra del pri­mo buon pas­so fat­to, tro­va riscon­tro non solo nelle sedi­ci per­sone che han­no chiesto l’iscrizione all’associazione; ma anche nel­la pre­sen­za di numerosi autorevoli espo­nen­ti pub­bli­ci come l’ex pres­i­dente del Par­co, San­dro Carac­ci, Mirko Lau­ren­ti, Gian­fran­co Venan­zoni, Sante Nar­cisi, Cristi­na Cir­il­lo, Andrea Sonaglioni, Sil­via Rosati Cicer­chia e poi i rap­p­re­sen­tan­ti dei comi­tati di quartiere di S. Maria delle Mole e di Sas­sone. Come ha rac­con­ta­to Mau­r­izio Aver­sa, inter­val­lan­do tra i vari inter­ven­ti suc­ce­dutisi, “tut­to tor­na se ruo­ta attorno alla qual­ità che l’uomo vuole adottare. Ad esem­pio la bellez­za. Ad esem­pio la qual­ità del­la cul­tura e dal­la poten­za insi­ta nei lib­ri, come dimostra l’esempio nar­ra­ti­vo di Farhen­heit 451, dove gli uomi­ni era­no costret­ti ad impara­re ognuno un libro a memo­ria per resistere e ribel­lar­si ad un gov­er­no dis­poti­co che i lib­ri li vol­e­va bru­cia­re.” Pros­eguen­do poi nel “legare” ques­ta attiv­ità di oggi, da cui un autoap­plau­so riv­olto agli stes­si pre­sen­ti, per­ché prob­a­bil­mente, sceglien­do la sol­i­da­ri­età e la lot­taai soprusi “se oggi non fos­si­mo sta­ti qui, molti sarebbero/saremmo andati o a Riace a sol­i­dariz­zare col sin­da­co Lucano, oppure a Mas­sa Car­rara per parte­ci­pare al sit in per la lib­er­azione dell’antifascista Gian­fran­co Castel­lot­ti arresta­to dal­la polizia tur­ca di Erdo­gan.”. La citazione dell’articolo 9 del­la Cos­ti­tuzione, sul ruo­lo fon­da­men­tale del­la cul­tura a dis­po­sizione di tut­ti ha poi offer­to un pun­to fer­mo pos­i­ti­vo per ognuno. Il salu­to di Mau­ro Avel­lo, seg­re­tario del cir­co­lo di Italia Cuba si è incen­tra­to su cose pre­cise: “i ringrazi­a­men­ti riv­olti ad Acab per la mole e la qual­ità di lavoro fin qui svolto; i ringrazi­a­men­ti al comune di Mari­no che tramite il ban­do pub­bli­co ha con­sen­ti­to ad Acab di real­iz­zare il prog­et­to Bib­lioPop; i rign­razi­a­men­ti ai pre­sen­ti, soprat­tut­to se vor­ran­no essere pos­i­ti­va­mente con­seguen­ti ed accogliere la pri­ma pro­pos­ta che pro­prio da Bib­lioPop prende le mosse: ovvero un incon­tro gesti­to insieme da Anpi e Italia Cuba su Cuba e la Palesti­na, sul­la resisten­za e lib­er­azione dei popoli. Il tema intrec­cia­to col ruo­lo di Ernesto Che Gue­vara che vedrà – con­clude Avel­lo – la comu­nità palesti­nese, con molti di noi e con l’ambasciata cubana ragionare, appro­fondire e far sca­turire nuove azioni su questo ver­sante. Con al ter­mine un vero inter­scam­bio culturale/culinario con dol­ci e salati cuci­nati da palesti­ne­si e cubani. L’appuntamento è per saba­to 13 alle 17.00”. Anche le numerose don­azioni in denaro, di pic­cole cifre, uni­ta­mente ad altre don­azioni di lib­ri durante l’evento, sono diret­ta tes­ti­mo­ni­an­za del cir­cuito vir­tu­oso di fidu­cia che affi­da a Bib­lioPop un ruo­lo di pun­to rifer­i­men­to – non esclu­si­vo per car­ità – per l’azione cul­tur­ale e sociale e quin­di polit­i­ca, per l’intera comu­nità delle frazioni e di Mari­no tut­ta. Al ter­mine del­la gior­na­ta, davvero popo­lare, sono sta­ti donati a Bib­lioPop doc­u­men­ti del 1964, del 1920 e del 1903. Avan­ti: Bib­lioPop c’è, vi aspet­ti­amo!