MARINO. Inaugurazione BiblioPop, appello del Presidente Santinelli

MARINO. Inaugurazione BiblioPop, appello del Presidente Santinelli

04/10/2018 0 Di Maurizio Aversa
Vis­ite: 2113

MARINO/S.MARIA DELLE MOLE. Saba­to 6 otto­bre alle ore 17.00 inau­guri­amo Bib­lioPop. Parte­ci­pate numerosi.
Pres­so il par­co e la ex chieset­ta in via Ugo Bassi.

Il Pres­i­dente di Acab, Ser­gio San­ti­nel­li, l’associazione che ha forte­mente volu­to la fon­dazione, la creazione di Bib­lioPop, invi­ta cal­da­mente tut­ti i cit­ta­di­ni a parte­ci­pare a questo even­to dal trat­to ogget­ti­vo delle cose impor­tan­ti che stan­no avve­nen­do a Mari­no, nelle frazioni, a S. Maria delle Mole, in questi ultimis­si­mi anni.
“Ricor­do a tut­ti – dichiara San­ti­nel­li – che abbi­amo inizia­to le nos­tre attiv­ità, tutte, dalle mostre, alle assem­blee su temi sociali e cul­tur­ali, facen­do­ci ospitare dal­la gen­erosità di strut­ture com­mer­ciali come il Bar­Mameli che qui ringrazi­amo pub­bli­ca­mente per la sen­si­bil­ità cul­tur­ale e sociale mostra­ta. Ricor­do anco­ra – pros­egue il Pres­i­dente – che sem­pre gra­zie ad un altro cit­tadi­no pri­va­to, Gian­fran­co Venan­zoni, e ai tito­lari del Bar La Preferi­ta 2.0, siamo rius­ci­ti ad ospitare pres­so la sede PCI, la nascente Bib­liote­ca Popo­lare, che abbi­amo denom­i­na­to Bib­lioPop inti­tolan­dola alla pro­fes­sores­sa “Gisel­da Rosati”, già asses­sore alla cul­tura del comune di Mari­no. Inoltre – dice anco­ra San­ti­nel­li – ringrazi­amo i molti dona­tori dei lib­ri che han­no con­sen­ti­to di creare la base conc­re­ta per l’esistenza del­la bib­liote­ca stes­sa, in par­ti­co­lare Lel­lo Raf­fo, ed i com­pianti Bar­bara Gian­no­li e Mau­r­izio Musoli­no che in modo cospic­uo han­no dona­to le loro collezioni pri­vate. Così come ringrazi­amo il comune di Mari­no che dopo molte nos­tre pres­sioni, è giun­to a met­tere a ban­do la ges­tione del par­co e del­la ex chieset­ta, poi affi­dati a noi gra­zie al prog­et­to pre­sen­ta­to, e che ora ci con­sente di aprire a tut­ti i cit­ta­di­ni le attiv­ità del­la bib­liote­ca e, insieme, tutte le altre attiv­ità di cui saran­no pro­tag­o­nisti non solo le pro­poste di Acab, ma anche quelle di molte asso­ci­azioni e grup­pi che ci han­no sostenu­to in questo prog­et­to e che ora, con altri, pos­sono pro­porre inizia­tive sec­on­do le loro pecu­liar­ità: dalle attiv­ità scac­chis­tiche, all’impegno ambi­en­tal­ista, dai prog­et­ti e pro­gram­mi di Italia Cuba che qui oper­erà, ai grup­pi di let­tura, al teatro. Ecco – con­clude Ser­gio San­ti­nel­li – se ogni cit­tadi­no che per­cepisce la bon­tà di ques­ta inizia­ti­va, svol­ta tut­ta da volon­tari, con i sol­di giun­ti da oper­a­tori com­mer­ciali delle nos­tre zone, vuole dare una mano o vuole uti­liz­zare le occa­sioni di cul­tura e social­ità che ver­ran­no cre­ate, noi ci sen­tire­mo sod­dis­fat­ti nel rag­giung­i­men­to dei nos­tri obbi­et­tivi. Per questo è impor­tan­tis­si­mo che già saba­to 6 pos­si­amo sen­tire la vos­tra approvazione, il vostro sosteg­no, la vos­tra vic­i­nan­za e disponi­bil­ità: a com­in­cia­re dall’offrire un po’ del vostro tem­po per pic­coli com­pi­ti che ci dividi­amo.”.
Saba­to, in via Ugo Bassi, pres­so la ex chieset­ta e pres­so il par­co, gra­zie alla gra­di­ta pre­sen­za di Pao­lo Valenti­no e la ban­da che lo cir­con­da, sarà offer­ta anche una per­for­mance teatro-musi­cale; men­tre gra­zie ai con­tribu­ti di alcune volon­tarie saran­no servi­ti dol­ci e salati per stare un po’ di tem­po insieme in fes­ta. Chi inter­ver­rà avrà anche il piacere, se anco­ra non l’avesse fat­to, di godere del­la vista di un murales di un gio­vane artista locale (Gabry), che l’ha potu­to real­iz­zare anche gra­zie alla disponi­bil­ità del con­do­minio pri­va­to che ci ha con­ces­so l’autorizzazione. Come pure, ogni parte­ci­pante vision­erà le opere del pit­tore Anto­nio Lucig­nano e le fotografie di Felice Sal­vati. Parte­ci­pate e sostenete­ci col pas­s­aparo­la, vi aspet­ti­amo.