MARINO/S.MARIA D. MOLE. BIBLIOPOP IL SECONDO COLPO ASSESTATO PER L’INAUGURAZIONE SONO LE FOTO DEL “RAPACE NOTTURNO” SALVATI.

MARINO/S.MARIA D. MOLE. BIBLIOPOP IL SECONDO COLPO ASSESTATO PER L’INAUGURAZIONE SONO LE FOTO DELRAPACE NOTTURNOSALVATI.

01/10/2018 0 Di Maurizio Aversa
Vis­ite: 1876

E’ un altro artista. Che mis­chia il sugo del­la vita, con la ricer­ca del fare quo­tid­i­ano di ognuno di noi. Nelle domande pic­cole e gran­di, gior­naliere e del­la vita intera. Pro­prio la capac­ità che può possedere solo un auto­di­dat­ta, solo chi per pas­sione improvvisa viene scar­aven­ta­to ver­so un inter­esse che, forse, nep­pure sospet­ta­va di pot­er colti­vare.
Questo è Felice Sal­vati, nato a Roma nel 1976 ma ora atti­vo nel con­durre una piena vita comune di Mari­no dal 2017.
Sal­vati è un fotografo auto­di­dat­ta, che per vivere scat­ta foto per even­ti e man­i­fes­tazioni sportive, sem­pre per vivere, ma sen­za ret­ribuzione eco­nom­i­ca, scat­ta fotografie di stra­da, in stra­da, cioè “street pho­tog­ra­phy” per quel­li bravi, ama dire Felice.
Fotografan­do un po’ tut­to e un po’ ovunque un giorno viene forte­mente attrat­to da questo genere fotografi­co, par­ti­co­lare, inten­so: è subito pas­sione!
La fotografia di stra­da non ha nec­es­sari­a­mente bisog­no di un filo con­dut­tore come in un reportage fotografi­co, o per lo meno può aver­lo ma con tem­pi rapi­di, non dipende da una serie di 20 o 30 foto per mostrar­si, è istan­ta­nea, nasce e muore li, in un sin­go­lo fotogram­ma, è tut­to li den­tro.
Sal­vati, come dice egli stes­so fa così: “vago solo per strade dei quartieri, le vie, le cit­tà, le piazze, arma­to di una macchi­na fotografi­ca e un buon paio di scarpe per cam­minare, a volte come un bim­bo al par­co giochi, a volte come un rapace not­turno, mi diver­to a rubare atti­mi di vita vis­su­ta, quo­tid­i­ana, sola­mente per il piacere di far­lo.
Sono moltissime le foto che ho scat­ta­to in questi anni e la mia pro­dut­tiv­ità viag­gia di pari pas­so con l’umore e le pre­vi­sioni del tem­po, a peri­o­di alterni.
Ogni per­sona possiede dei seg­reti inti­mi, io ho deciso di con­di­viderne alcu­ni con voi, attra­ver­so le mie immag­i­ni.”. Questo è e vuole diventare Bib­lioPop: un cen­tro pro­mo­tore di cul­tura, un cen­tro di sper­i­men­tazione con­tin­ua in tutte le pieghe che quel mag­nifi­co ani­male sociale che è l’uomo, che è la don­na, pos­sono offrire agli altri per fare comu­nità, per crescere, per scam­biare emozioni, per com­bat­tere ed abbat­tere dis­crim­i­nazioni. Tutte: di genere, di raz­za, di cen­so. Anche con le foto artis­tiche di Felice Sal­vati siete invi­tati tut­ti alla inau­gu­razione di Bib­lioPop, saba­to 6 otto­bre alle ore 17.00 in via Bassi a S.M.D.Mole.