MARINO/S.MARIA DELLE MOLE. Firmata la convenzione tra Comune di Marino e Acab. Santinelli riceve le chiavi.

MARINO/S.MARIA DELLE MOLE. Firmata la convenzione tra Comune di Marino e Acab. Santinelli riceve le chiavi.

12/07/2018 0 Di Maurizio Aversa
Vis­ite: 1138

Il Pres­i­dente di Acab Ser­gio San­ti­nel­li

Ques­ta mat­ti­na, con la mas­si­ma cor­ret­tez­za isti­tuzionale e pro­fes­sion­al­ità dei ruoli, la diri­gente di Palaz­zo Colon­na, dott.ssa Simona Poliz­zano, coa­d­i­u­va­ta dagli uffi­ci, per con­to del Comune di Mari­no, ha fir­ma­to, con­giun­ta­mente a Ser­gio San­ti­nel­li, Pres­i­dente del­la Asso­ci­azione Acab, la Con­ven­zione che impeg­na l’associazione nel­la ges­tione del­la ex chieset­ta con par­co annes­so di via Ugo Bassi a S. Maria delle Mole. Il Pres­i­dente al ter­mine ha ringrazi­a­to, con­fer­man­do il pieno impeg­no dell’associazione per Bib­lioPop che ver­rà istal­la­ta nell’immobile, per mille altre attiv­ità sociali e cul­tur­ali che saran­no pro­mosse, e per la cura del gia­rdi­no vol­ta ad una migliore fruizione del­lo spazio verde. Nat­u­ral­mente, per l’indole prag­mat­i­ca che lo con­trad­dis­tingue, Ser­gio San­ti­nel­li, ha già pre­so impeg­no per dialog­a­re in queste ore e in questi giorni per risol­vere alcune pri­marie manuten­zioni da effet­tuare. Intan­to, ricor­diamo che per un approc­cio all’area, già nei giorni scor­si il Pres­i­dente di Acab, ave­va rice­vu­to le chi­avi di acces­so del sito.
Il pri­mo pen­siero di San­ti­nel­li è sta­to quel­lo di orga­niz­zare un sopral­lu­o­go e, soprat­tut­to, di con­di­videre con altri sogget­ti che in pas­sato o recen­te­mente han­no sostenu­to Acab in ques­ta richi­es­ta di ges­tione.
Richi­es­ta che è sta­ta col­ta gra­zie al ban­do del Comune che ha potu­to rimet­tere in un per­cor­so di uso col­let­ti­vo un bene pub­bli­co decadu­to da tem­po a sta­to di semi-abban­dono.
Una fugace puli­ta al locale e, già giovedì 6, si è cre­ato un veloce appun­ta­men­to atti­va­to col pas­s­aparo­la, per fare un pic­co­lo brin­disi di “nuo­vo inizio”, e scam­biare con numerosi rap­p­re­sen­tan­ti e cit­ta­di­ni che si sono affac­ciati non appe­na han­no per­cepi­to un pos­i­ti­vo movi­men­to attorno alla ex chieset­ta, qualche paro­la e rib­adire pre­cisi impeg­ni.
“Riten­go – ha det­to il Pres­i­dente Acab – che gli almeno due anni di per­vi­cace e con­vin­ta azione pos­i­ti­va affinchè la col­let­tiv­ità potesse fruire appieno di questo bene comune, siano sta­ti ben spe­si dal­la nos­tra Asso­ci­azione. Cre­do che abbi­amo fat­to bene a costru­ire, cat­a­lo­gan­do e pre­dispo­nen­do una vera Bib­liote­ca da pot­er ora trasferire qui a dis­po­sizione di una intera comu­nità. Il lavoro svolto dal nos­tro gio­vane diret­tore, Ric­car­do Fras­col­li, con­sen­tirà a Bib­lioPop “Gisel­da Rosati” di affer­mar­si ben presto come ful­cro di molte attiv­ità cul­tur­ali, ludiche, ricre­ative, sci­en­ti­fiche e sociali come è pro­prio di un cor­po vivo. Tut­ti i grup­pi e le asso­ci­azioni, così come i sin­goli cit­ta­di­ni e cit­ta­dine che ci han­no sostenu­to fin qui per avere in modo traspar­ente l’assegnazione per gestire il sito, li chi­amer­e­mo ad una ges­tione uni­taria delle attiv­ità che saran­no il vero con­tenu­to da offrire a gio­vani e meno gio­vani delle nos­tre frazioni, del comune e del ter­ri­to­rio più ampio. Gra­zie a tut­ti – salu­ta Ser­gio San­ti­nel­li — e avan­ti uni­ti per una cul­tura popo­lare dif­fusa, nel nome del­la Cos­ti­tuzione repub­bli­cana antifascista, come recita l’articolo 9 del­la nos­tra Car­ta: “La Repub­bli­ca pro­muove lo svilup­po del­la cul­tura e la ricer­ca sci­en­tifi­ca e tec­ni­ca. Tutela il pae­sag­gio e il pat­ri­mo­nio stori­co e artis­ti­co del­la Nazione”; a presto”.