Roma, al Teatro Vascello il 1 luglio in scena RELOADED

Roma, al Teatro Vascello il 1 luglio in scena RELOADED

26/06/2018 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 282

RELOADED

Domeni­ca 1 luglio 2018 — ore 21.00

TEATRO VASCELLO

(Via Giac­in­to Cari­ni, 78 — Roma)

 

RELOADED. Una sala prove, un grup­po di dan­za­tori, movi­men­ti si rin­cor­rono, i cor­pi ripetono le azioni, di nuo­vo e anco­ra di nuo­vo e un’altra vol­ta. RELOADED, spet­ta­co­lo finale di MP3 Project, in sce­na domeni­ca 1 luglio alle ore 21 al Teatro Vas­cel­lo di Roma, descrive questo lavoro ripetu­to e ri-azion­a­to ogni vol­ta per mem­o­riz­zare un movi­men­to e per ren­der­lo “puli­to”, leg­gi­bile e aut­en­ti­co allo stes­so tem­po. Reload infat­ti dall’inglese sig­nifi­ca esat­ta­mente ‘ricari­care’: pro­prio come nel ger­go infor­mati­co si car­i­cano e ricar­i­cano dati, così nei cor­pi dei dan­za­tori si ricar­i­cano e ripetono seg­ni core­ografi­ci, trat­ti di movi­men­ti dip­in­ti da un autore sui suoi inter­preti.

Lo spet­ta­co­lo finale di MP3 Project RELOADED, con la direzione artis­ti­ca di Michele Pogliani, vibra gio­can­do su ques­ta ripe­tizione costante e tes­tar­da che ogni dan­za­tore atti­va durante lo stu­dio in sala prove, una lezione di dan­za, la messin­sce­na di una pièce core­ografi­ca. Michele Pogliani, Francesca Di Maio, Gabriele Mon­taruli, Loren­zo Schi­a­vo, Ange­lo Ven­neri, Francesco Gam­mi­no, Lac­cio, Mat­teo Zam­perin,  Michal Rynia e Nast­ja Bre­mec sfi­dano i cor­pi dei ragazzi di MP3 Project.

Il prog­et­to con la direzione artis­ti­ca di Michele Pogliani — già dan­za­tore e core­ografo inter­nazionale e  Tal­ent Scout uffi­ciale in Italia per la Codarts Uni­ver­si­ty of the Arts di Rot­ter­dam — riu­nisce in un Tri­en­nio for­ma­ti­vo e di avvi­a­men­to pro­fes­sion­ale gio­vani tal­en­ti del­la dan­za che, attra­ver­so un per­cor­so tri­en­nale arti­co­la­to e cura­to nei min­i­mi det­tagli, for­nisce gli stru­men­ti affinché ogni parte­ci­pante pos­sa svilup­pare e imple­mentare le pro­prie pos­si­bil­ità tec­niche ed espres­sive con­frontan­dosi con Maestri prove­ni­en­ti da Com­pag­nie e Scuole di liv­el­lo. Alla fine di ogni tri­en­nio i dan­za­tori rag­giun­gono un alto pro­fi­lo e sono invi­tati espres­sa­mente pres­so audizioni per impor­tan­ti dance com­pa­ny europee e d’oltreoceano, che cos­ti­tu­isce un ingres­so reale e con­cre­to nel mon­do del lavoro e del­la pro­fes­sione del dan­za­tore all’interno di com­pag­nie di ricer­ca e sper­i­men­tazione core­ografi­ca.

RELOADED è real­iz­za­to con la col­lab­o­razione di:

Tiziana Bar­baranel­li Cos­tu­mi

Ste­fano Piran­del­lo Dis­eg­no luci

Fab­rizio De Ange­lis Coor­di­na­tore del prog­et­to

Daniele Laz­zara Video Mak­er

Agen­zia Pro­pa­gan­da Comu­ni­cazione

 

Spe­cial thank Cen­tro di Dan­za Mim­ma Tes­ta

MICHELE POGLIANI

Nato a Roma com­in­cia i suoi stu­di di dan­za pres­so il Cen­tro Pro­fes­sion­ale di Dan­za Con­tem­po­ranea diret­to da Elsa Piper­no e Joseph Fontano.
Nel 1984 si trasferisce a New York per con­tin­uare i suoi stu­di prin­ci­pal­mente con Mer­ce Cun­ning­ham e nel bal­let­to clas­si­co.  Durante i dod­i­ci anni trascor­si a New York, lavo­ra con varie com­pag­nie: Ros­alind New­man and Dancers (1986–87), Lau­ra Dean Dancers and Musi­cians (1988) e la Lucin­da Childs Dance Com­pa­ny (1989–1996), con la quale parte­ci­pa al tour mon­di­ale dell’opera Ein­stein on the Beach di Robert Wil­son e Philip Glass. Con­tem­po­ranea­mente lavo­ra con gio­vani core­ografi quali Eric Barsness, Ruby Shang, Doug Varone e in Italia con Enzo Cosi­mi, Rober­ta Gelpi e Adri­ana Bor­riel­lo.  Al suo rien­tro in Italia nel 1996 pre­sen­ta uno spet­ta­co­lo di assoli, Rebel Angels, con le core­ografie di Molis­sa Fen­ley, Jere­my Nel­son, Sara Skag­gs, Doug Varone e Tere O’Connor.
Debut­ta come core­ografo nel 1996 con La Rosa Incar­na­ta com­mis­sion­a­ta dal­la com­pag­nia Dan­zare la Vita. Nel 1997 for­ma la sua com­pag­nia CMP con la quale pro­duce diver­si
spet­ta­coli a ser­a­ta. Dal suo debut­to alla defin­i­ti­va chiusura nel 2005,
la com­pag­nia lavo­ra molto in Italia e all’estero (Fran­cia, Inghilter­ra, Israele,
Maroc­co, Bel­gio). Van­ta inoltre copro­duzioni con fes­ti­val ed enti quali Fes­ti­val
Inquilib­rio, AMAT, Fes­ti­val Mont­pelleir Danse, Comune di Roma e Fes­ti­val di Todi.
Dal 1997 a oggi ha cre­ato bal­let­ti per varie com­pag­nie e accad­e­mie:
Ilinx per il Bal­let­to di Toscana (per loro mon­ta anche una ver­sione di
20 minu­ti di Cyber Queer Lounge), SIN­less e Cop­pelius: ACT2themirror
per la Com­pag­nia del Teatro Nuo­vo di Tori­no, The Four Sec­tions, Pul­cinel­la
e Bal­lo Sport per l’Accademia Nazionale di Dan­za, Venus as a Boy #1 per la
Rot­ter­damse Dansacad­e­mie, Capric­ci e Bis­tic­ci per il Bal­let­to di Mim­ma Tes­ta,
The Are­na Love per il Dans­groep Kriszti­na de Cha­tel e L’Arte del­la Fuga per il Fes­ti­val RODA di Rot­ter­dam.
Nel 2010 rimon­ta­ta The Are­na Love per Il Bal­let­to di Roma e crea per loro Com­pro­mised: The Dra­ma, WWW e Parental Advi­so­ry. Nel 2013 ha cre­ato My name DITE per il Kaos-Bal­let­to di Firen­ze.  Dal 2004 al 2009 è sta­to Coor­di­na­tore e docente pres­so CODARTS – Rot­ter­damse Dansacad­e­mie in Olan­da sot­to
la Direzione Artis­ti­ca di Samuel Wuer­sten.
 Nel 1998 vince il Pre­mio Danza&Danza come miglior coreografo/danzatore, nel 2001 il Pre­mio Posi­tano alla car­ri­era
e nel 2005 il Pre­mio Ani­ta Buc­chi come miglior core­ografia con “Venus as a Boy”.
Dal 2010 al 2012 real­iz­za come Bet­ter World Pro­duc­tion, AMBIGUITY 7.0 un prog­et­to molto arti­co­la­to com­pos­to
da 7 video dance, sette ritrat­ti del­la gen­e­si umana e del­la sua ambi­gu­i­tà. Al prog­et­to col­lab­o­ra un team cre­ati­vo
com­pos­to da reg­ista e mon­ta­tore video, dan­za­tori e core­ografi, scenografa e cos­tu­mista, attori e per­former.
Una par­ti­tu­ra musi­cale inedi­ta fa da filo con­dut­tore tra i vari lin­guag­gi di dan­za e di recitazione.
Con lo stes­so nome real­iz­za nel novem­bre del 2012 uno spet­ta­co­lo per la Com­pag­nia del Bal­let­to di Roma.
E’ il Tal­ent Scout uffi­ciale in Italia per la Codarts, Uni­ver­si­ty of the Arts di Rot­ter­dam.
Nel dicem­bre del 2015 svilup­pa MP3 Project un for­mat e mar­chio reg­is­tra­to che nasce per creare cor­si di avvi­a­men­to pro­fes­sion­ale per dan­za­tori, even­ti e video nel mon­do del­la dan­za.

 

INFO: www.mp3project.it mail:  propaganda@mp3project.it – tel. +39 0761 30555 www.teatrovascello.it — tel. 06 589 8031

BIGLIETTI: Intero € 10,00 – riduzione per due per­sone 12 € a cop­pia

Con­di­vi­di: