Roma, referendum popolare sul “governo 5Stelle-Lega”: vince il “no” con quasi il 70%

Roma, referendum popolare sul “governo 5Stelle-Lega”: vince il “no” con quasi il 70%

21/05/2018 0 Di Marco Montini
Vis­ite: 244

Tra gli elet­tori del cen­trode­stra, due su tre boc­ciano il gov­er­no gial­lo-verde. Sono sta­ti infat­ti 1666 col­oro che non si sono dichiarati d’accordo all’esecutivo a trazione grilli­no-leghista e 780 i favorevoli. Il tut­to sui totali 2466 votan­ti che saba­to si sono recati alle sette postazioni orga­niz­zate dal movi­men­to “Riva Destra” e dall’associazione “Pas­sione Italia”, a Roma. Da Prati fino a Ostia, pas­san­do per il Munici­pio VIII, dove si voterà il prossi­mo 10 giug­no dopo la cadu­ta del­la mag­gio­ran­za pen­tastel­la­ta, e anco­ra Ponte Mil­vio, la Bal­duina e l’Eur, per numerosi cit­ta­di­ni e’ sta­to pos­si­bile inserire una sche­da nelle urne. Il que­si­to era sem­plice: Gov­er­no Lega-M5S, sei d’accordo?

Ovvi­a­mente il nos­tro inten­to era dare voce e capire meglio le opin­ioni e le ten­den­ze dei nos­tri elet­tori. Sono molto sod­dis­fat­to dell’afflusso ai nos­tri gaze­bo, 2500 cit­ta­di­ni rap­p­re­sen­tano un risul­ta­to impor­tante. Così come il mes­sag­gio politi­co, usci­to fuori. Qua­si il 70percento non vor­rebbe essere gov­er­na­to da un gov­er­no Salvi­ni- Di Maio, anche e soprat­tut­to per la grande sfidu­cia nei con­fron­ti del Movi­men­to 5 Stelle, che a Roma ad esem­pio sta ammin­is­tran­do in maniera asso­lu­ta­mente insuf­fi­ciente. Al con­trario, avreb­bero prefer­i­to un gov­er­no di cen­trode­stra alla gui­da del Paese”, sot­to­lin­ea Fabio Sab­batani Schi­u­ma, con­sigliere del V Munici­pio e seg­re­tario nazionale di Riva Destra. Che, poi, pun­tu­al­iz­za: “Cir­ca il 30percento, invece, si è dichiara­to d’accordo col con­trat­to gial­lo-verde, evi­den­te­mente spin­ti dal­la neces­sità di vedere un gov­er­no, dopo due mesi e mez­zo di stal­lo politi­co-isti­tuzionale”.

Ques­ta, invece, l’analisi dell’ex sen­a­tore ed espo­nente di Forza Italia, Francesco Aracri: “I risul­tati emer­si dal voto nei gaze­bo, orga­niz­za­ti da “Pas­sione Italia” e “Riva Destra”, deno­tano una com­pren­si­bile sfidu­cia degli elet­tori rispet­to a un gov­er­no, quel­lo gialloverde, com­pos­to da forze politiche teori­ca­mente antitetiche, d’accordo su un pre­sun­to con­trat­to, carat­ter­iz­za­to da incertezze rel­a­tive alle cop­er­ture eco­nomiche, e fumosità rispet­to al mod­el­lo di svilup­po del Paese. Il tut­to — con­clude Francesco Aracri — con­di­to da qualche pre­sun­to tec­ni­co”.

Con­di­vi­di:
0