“Iniziativa Comune” sull’asse M5S-Lega: “Cristo li ha creati, Berlusconi li ha accoppiati”

Iniziativa Comune” sull’asse M5S-Lega: “Cristo li ha creati, Berlusconi li ha accoppiati”

14/05/2018 0 Di Marco Montini
Vis­ite: 249

Inizia­ti­va Comune” e il por­tav­oce Roc­co Tiso anal­iz­zano il nuo­vo asse Lega-5Stelle che, sal­vo impre­visti, porterà alla for­mazione del nuo­vo gov­er­no. Final­mente. Un rap­por­to par­ti­co­lare, quel­lo gial­lo-verde, che vede i due leader Salvi­ni e Di Maio dis­quisire su temi, pro­poste, pro­gram­mi. Ma il loro rap­por­to è sem­pre sta­to cosi “amorev­ole”, come in questi giorni? Sec­on­do Roc­co Tiso, decisa­mente no: “È doveroso per il ruo­lo di “gigante del­la eco-polit­i­ca” pren­dere atto che il Tri­bunale di sorveg­lian­za di Milano ha dis­pos­to la “riabil­i­tazione” di Sil­vio Berlus­coni e quin­di volen­do può tornare in cam­po. Riec­co il Cav­a­liere, potrebbe guidare da subito il Gov­er­no? L’unico prob­le­ma è come tenere insieme — “il capo e il Capo­rale”. A leg­gere le cronache che fra Gig­i­no e Mat­teo, da diver­si anni non corre buon sangue. Offese, critiche, minac­ce, invet­tive, chi­ac­chiere e pagli­ac­ciate e molto altro.… tut­to d’un trat­to tra i capo­rali è scop­pi­a­to l’amore, al pun­to che i due si vedono, par­lot­tano, sono legati da un cor­done che por­ta al potere. Nat­u­ral­mente in polit­i­ca la paro­la è uno “scius­cio” di ven­to”. Dall’associazione “Inizia­ti­va Comune” ricor­dano, a tal propos­i­to, qualche esem­pio calzante.

Alla fine 2015 il capo dei gril­li:

Quan­do la Lega ci dirà come ha spe­so i sol­di dei rim­bor­si elet­torali e Salvi­ni ci dirà quan­do intende resti­tuir­li alla Cam­era e al Sen­a­to ne ripar­liamo. Io non mi fido di loro, sono uno di quei cit­ta­di­ni che si impeg­nano in pri­ma per­sona…”

A metà 2016 il Capos­telle :

La scelta di piaz­za Ver­di da parte di Salvi­ni è sta­ta una provo­cazione? Sì, ma di questo si ali­men­ta quel­la per­sona. Più lo com­men­ti­amo, più ne par­liamo e più gli diamo spon­da”.

A gen­naio 2017 Gig­i­no

 “Non so se qual­cuno la mat­ti­na beve e inizia a scri­vere queste cose: noi non fac­ciamo alleanze né con Salvi­ni né con Mel­oni”. E anco­ra: La cosa ver­gog­nosa è che Salvi­ni si è ven­du­to per qualche poltrona e sta votan­do una legge per un gov­er­no Ren­zi e Berlus­coni. E questi sareb­bero quel­li che dove­vano riv­o­luzionare l’Italia, che dove­vano cam­biare le cose? Li vedi­amo quan­do alla pro­va delle poltrone cedono… Noi siamo con­tro e fare­mo di tut­to per fer­mar­li”.

Nell’autunno 2017 il capo politi­co Di Maio:

Se Salvi­ni cer­ca di rifar­si una verginità polit­i­ca ammic­can­do anco­ra a un’alleanza con noi sbaglia di grosso. Ripeto per l’ennesima vol­ta: il MoVi­men­to 5 Stelle non fa alleanze con i par­ti­ti che han­no dis­in­te­gra­to il nos­tro Paese. Ricor­do anche a tut­ti che la Lega di Salvi­ni ha prati­ca­mente vota­to… una legge elet­torale truf­fa… Ed è imper­don­abile tradire i pro­pri elet­tori per avere in cam­bio delle poltrone”.

Nel­la pri­mav­era 2017 Il capo­rale del­la Lega sen­ten­zi­a­va:

Sul tema dell’immigrazione i 5 stelle sono peg­gio del Pd di Ren­zi… Di Maio fa il furbet­to… ma in Par­la­men­to con Ren­zi han­no depe­nal­iz­za­to il reato di immi­grazione clan­des­ti­na e a Brux­elles han­no appe­na vota­to per il rifi­nanzi­a­men­to delle oper­azioni scafiste di Fron­tex. Par­lano bene ma raz­zolano malis­si­mo… Di Maio fa tut­to questo per voti, per cer­care di fre­gare gli ital­ianii che però non sono fes­si. Fa solo cabaret, ma sull’immigrazione sono peg­gio del Pd”. Neanche un mese dopo rin­car­a­va la dose

Ad inizio estate del 2017:

Adesso stan­no provan­do a pom­pare Di Maio, che è anda­to ad Har­vard a spie­gare che cosa faran­no al Gov­er­no… Di Maio è di un’ignoranza e un’incompetenza ineguagli­a­bili”

In autun­no:

Di Maio dice una cosa stasera e un’altra domani mat­ti­na. Chi sceglie Salvi­ni sceglie Salvi­ni, con i suoi pre­gi e i suoi difet­ti”. Le ultime pri­ma del voto: “Di Maio ha tra­di­to gli ide­ali dei 5 Stelle. Can­di­dano imp­re­sentabili, rici­clati, poltronari. Quin­di non mi fido di chi cam­bia idea ogni ogni quar­to d’ora.

E cosi via: “Questi alcu­ni esem­pi di un rap­por­to con­trad­di­to­rio allo­ra, e inten­so adesso che si neces­si­ta di un gov­er­no nazionale — sot­to­lin­ea il por­tav­oce Roc­co Tiso -. E, dici­amo­lo pure, di non perdere la poltrona e andare quin­di a votare. È  pro­prio vero come dice un vec­chio det­to “Cristo gli ha creati e il diavo­lo gli ha accop­piati”.