INIZIATIVA COMUNE: “STELLE BRILLANTI” … STESSA MUSICA, STESSO DISCO!”

INIZIATIVA COMUNE: “STELLE BRILLANTI” … STESSA MUSICA, STESSO DISCO!”

11/05/2018 0 Di Marco Montini
Vis­ite: 342

Ques­ta l’analisi polit­i­ca di Roc­co Tiso, por­tav­oce dell’associazione Inizia­ti­va Comune. Una rif­les­sione illu­mi­nante, sar­cas­ti­ca e conc­re­ta del momen­to politi­co ital­iano:

Sor­risi, abbrac­ci, baci, brin­disi. La notizia ormai rim­balza su tutte le reti, quin­di l’annuncio è uffi­ciale: la strate­gia del ritorno al voto ha paga­to e si stan­no accor­dan­do.
Riem­pire­mo le piazze di lavo­ra­tori e sem­pli­ci con­ta­di­ni in cor­teo, marce e sfi­late di fiamman­ti Fer­rari, moto­colti­va­tori e qualche trat­tore. Rac­con­ter­e­mo il Roman­zo del­la Fornero, del Con­flit­to d’interessi e final­mente del Red­di­to di Cit­tad­i­nan­za. Più di uno ci invi­ta a rac­con­tare dell’Europa, ma noi di quest’Europa non abbi­amo capi­to niente e poi dove sono gli europeisti? Il nos­tro vero impeg­no è più serio e impor­tante: si deve trascinare lo Sti­vale fuori dalle “sac­che” e dal­la “fol­lia” del com­bi­na­to dis­pos­to dei Gov­erni Berlus­coni, Pro­di, Mon­ti e Ren­zi. I nos­tri pun­ti di forza sono Gig­i­no e Mat­teo da non con­fondere con il Rot­tam­a­tore, che tan­to, molto ha rot­to che è rimas­to “smon­ta­to”.

Intan­to l’acqua scorre e anche gli ami­ci immi­grati aspet­tano sul molo per par­tire, men­tre i nos­tri emi­grati aumen­tano, molti sono in volo. La soci­età s’è mod­ern­iz­za­ta, la popo­lazione è aumen­ta­ta, il capo­rala­to anco­ra “impaz­za” e il deb­ito pub­bli­co è trip­li­ca­to anche le politiche agri­cole sono cam­bi­ate con gli aiu­ti dai pro­dut­tori dirot­tati ai trasfor­ma­tori e agli ami­ci esporta­tori. Oggi coman­da la Cina che ha com­pra­to mez­za Europa. Qui con­tano Potere e Prof­itti, gli altri sono amichevol­mente, clas­si­fi­cati come “Scios­ci­ammoc­ca”, gente da niente, sen­za impor­tan­za che vota. La SPERANZA per L’Italia è di ritornare Italia a quan­do chi legifera e gov­er­na si ren­derà con­to di quel­lo che ha det­to e sarà in gra­do di capire quel­lo che ha scrit­to. Soprat­tut­to per­ché i sac­ri­fi­ci del­la gente sono manipo­lati da fil­i­bustieri impeg­nati a can­cel­lare quei dirit­ti con­quis­ta­ti sul cam­po e che la Resisten­za ha scol­pi­to con il sangue!
TUTTO QUESTO SI CHIAMA TRASPARENZA!
Per adesso “niente” tut­to pro­cede come le altre “Repub­bliche”, quin­di la Sec­on­da era uguale alla Pri­ma e la “Terza” è sul­la stes­sa stra­da del­la Sec­on­da e pro­prio tale e quale alla Pri­ma?
Vivere nell’oscurantismo calpe­s­tando i cor­ri­doi delle “isti­tuzioni” è un sin­to­mo di “insip­ien­za” forse dovrem­mo dire di trop­pa “sapien­za”.
Tut­ti dicono:
— che il Paese è a ris­chio, l’agricoltura è vici­no alla fine, il lavoro è vir­tuale;
— che stan­no aumen­tan­do : delin­quen­za, truffe e fur­ti con per­cosse agli anziani;
— che con­cus­sione, cor­ruzione, eva­sione, ero­sione pro­lif­er­a­no espo­nen­zial­mente;
— che nel com­p­lesso si pun­ta chiara­mente a creare solo con­fu­sione, come mai tut­ti gli incon­tri sono a porte chiuse? Forse la diret­ta stream­ing è pas­sa­ta di moda?
STACCHIAMO RADIO E TELEVISIONE
Sen­za piaz­za, né con­fu­sione res­ta il fat­to che anche ques­ta vol­ta sti­amo accettan­do supina­mente l’ennesima impo­sizione.
Come cit­tadi­no pren­do le dis­tanze e chiedo equi­tà, lealtà, regole chiare sem­pli­ci e “trasparen­za” .
Come uomo pre­tendo rispet­to, coeren­za e legal­ità.
Come lavo­ra­tore del­la ter­ra fac­cio appel­lo alla riv­o­luzione delle coscien­ze!
LA TERRA È TERRA ~ SARÀ QUEL CHE IL NOSTRO SILENZIO FARÀ!