Banca Popolare del Lazio, l’assemblea dei soci approva il Bilancio 2017 e riconferma la governance

Banca Popolare del Lazio, l’assemblea dei soci approva il Bilancio 2017 e riconferma la governance

Visite: 67

DOMENICA 8 APRILE QUASI UN PLEBISCITO PER I CONTI RELATIVI ALL’ESERCIZIO 2017 E SOPRATTUTTO PER LA CONFERMA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEGLI ORGANI DI CONTROLLO DELLA BANCA CON SEDE A VELLETRI

NELLA PRIMA SEDUTA, IL NUOVO CdA HA CONFERMATO EDMONDO CAPECELATRO PRESIDENTE E MASSIMO LUCIDI AMMINISTRATORE DELEGATO

 

L’Assemblea dei Soci della Banca Popolare del Lazio ha approvato a larghissima maggioranza, nella seduta di domenica 8 aprile, il Bilancio relativo all’esercizio 2017. Successivamente è stata riconfermata, anche qui con un plebiscito, l’intera governance aziendale, con l’elezione del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e dei Probiviri. Nella prima seduta del nuovo CdA sono stati conferiti anche gli incarichi singoli, con la riconferma di Edmondo Maria Capecelatro a Presidente e Massimo Lucidi Amministratore Delegato, che saranno coadiuvati da Sabrina Morelli in qualità di Vice Presidente.

Si conclude così un passaggio molto delicato per l’istituto di credito veliterno, che dimostra di aver attraversato e superato al meglio, senza scossoni e anzi con risultati positivi, una fase molto delicata per fattori esterni ed interni. La difficile congiuntura economica non ha contribuito ad ottenere i risultati ai quali invece la BPLazio poteva ambire, ma anche la perdita di una figura carismatica e di riferimento come il presidente storico dell’istituto, prof. Renato Mastrostefano, poteva causare delle difficoltà.

L’Assemblea dei Soci ha invece risposto in modo chiaro e netto, apprezzando il lavoro fatto e premiando l’impegno dei vertici, a cominciare dal Presidente Edmondo Maria Capecelatro e dall’Amministratore Delegato Massimo Lucidi, al Direttore Generale Vicario Ferruccio Lucchini e ovviamente a tutti i componenti del Consiglio di Amministrazione, riconfermato quasi totalmente. Lasciano la carica per motivi anagrafici i consiglieri Augusto Marzullo e Giulio Pizzuti, sostituiti da Michele Patané e Fabio Miraglia. Questo il nuovo Consiglio di Amministrazione di BPLazio: Paolo Bologna, Edmondo M. Capecelatro, Italo Ciarla, Franco Federici, Massimo Lucidi, Fabio Miraglia, Sabrina Morelli, Giancarlo Natalizia e Michele Patanè.

L’Assemblea ha confermato  sindaci effettivi Carlo Romagnoli e Giulio Casolari e nominato Mauro Cenciarelli. L’assemblea ha altresì designato Carlo Romagnoli come Presidente del Collegio Sindacale. Sindaci supplenti sono stati nominati Corrado Capozzi e Franco Grottoli.

I soci hanno indicato quali Probiviri effettivi  Roberto Garcea, Romolo Reboa, Sandro Giuliani, Lupoli Sossio e Giovanni Dari Mattiacci; supplenti sono stati nominati Mario Scotti e Maurizio Del Monaco.

La giornata si era aperta con il ricordo del prof. Mastrostefano e le centinaia di persone in sala si sono raccolte in un minuto di silenzio in memoria dello storico presidente, scomparso improvvisamente a settembre 2017 e più volte ricordato durante la mattinata, dal palco della presidenza e dagli interventi dei singoli soci. Molti gli ospiti illustri intervenuti, per un appuntamento che si preannunciava teso ma che si è concluso invece con un successo pieno per l’istituto e per chi lo ha diretto negli ultimi anni.

L’approvazione del Bilancio è stata infatti quasi un plebiscito, l’elezione dei nuovi vertici – a fronte dell’evidente insussistenza di alcune polemiche fatte circolare nelle settimane scorse, che tuttavia non hanno portato ad altre candidature – poteva in realtà avvenire anche per acclamazione da parte della sala. Il presidente del CdA, e presidente dell’Assemblea, Edmondo Capecelatro, è però intervenuto chiedendo anche in questo caso una votazione palese, affinché fosse definitivamente cancellata qualsiasi ombra o scollatura tra soci e governance. La risposta dei soci è stata plebiscitaria, palesando l’importanza anche politica di questa conferma, che ora spinge il nuovo Consiglio di Amministrazione verso un cammino ancora più incisivo di crescita della Banca Popolare del Lazio, avendo ricevuto un mandato pieno dai suoi principali sostenitori.

Il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 10 aprile 2018, ha provveduto alla nomina delle Cariche Sociali previste dall’art. 32 dello Statuto sociale. Il Consiglio, all’unanimità, ha confermato Presidente Edmondo Maria Capecelatro e Amministratore Delegato Massimo Lucidi. Vice Presidente è stata nominata Sabrina Morelli. Il Consiglio ha poi eletto Presidente Onorario il consigliere Italo Ciarla.

 

 

SINTESI DEI DATI DEL BILANCIO 2017 APPROVATO DALL’ASSEMBLEA DEI SOCI

Utile netto a € 9,268 milioni (-0,08% rispetto al 2016), Risultato della Gestione Finanziaria in lieve crescita a € 74,4 milioni (+0,7%). La Banca continua ad evidenziare elevati tassi di copertura del rischio di credito, il coverage ratio del totale dei crediti non performing risulta pari al 48,7%.

Queste le principali componenti patrimoniali:

- la raccolta diretta da clientela raggiunge l’ammontare di € 1.821 milioni (+3,1%);

- la raccolta indiretta alla fine dell’esercizio è di € 746,5 milioni (-1,7%);

- gli impieghi a clientela ammontano a € 1.461 milioni (+ 3,7 %);

- il portafoglio titoli complessivo peri a € 632 milioni (+ 4,8 %).

Il Patrimonio netto di bilancio ammonta a € 276 milioni.

Il CET 1 capital ratio si attesta al 17,6% e il Total capital ratio al 17,7%, evidenziando l’elevato livello di solidità della Banca.

La ripartizione dell’utile approvata prevede un dividendo di € 0,80 (lo scorso anno € 0,70), mentre il valore delle azioni, calcolato sulla base delle riserve patrimoniali, si attesta a 37,38 euro con un rendimento complessivo del +3,4%.

 

In foto: al centro il Presidente Edmondo Capecelatro e alla sua destra l’Amministratore Delegato Massimo Lucidi (Foto di Emanuela Sambucci)

Condividi:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *