Roma, le Asl 1 e 2 esaminano il corpo dell’opera d’arte mutilata al Guido Reni

Roma, le Asl 1 e 2 esaminano il corpo dell’opera d’arte mutilata al Guido Reni

19/03/2018 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 545

Diagnosi e ipotesi di cura degli specialisti di due ASL, Roma 1 e Roma 2, per il cadavere plastinato mutilato dell’alluce alla mostra “Real Bodies, scopri il corpo umano”

Ora la proprietà statunitense valuterà se ritirare dal tour italiano l’opera d’arte da 90.000 euro

Due aziende san­i­tarie del­la Cap­i­tale, ASL Roma 1 e ASL Roma 2, si sono mobil­i­tate per una pri­ma val­u­tazione del dan­no appe­na saputo del ten­ta­to fur­to con amputazione di un fram­men­to di uno dei 40 cadav­eri anatomi­ci interi, espos­to nel­la sezione ded­i­ca­ta al sis­tema ner­voso nel­la mostra anatom­i­ca inter­nazionale “Real Bod­ies, sco­pri il cor­po umano”. Per questo, gra­tuita­mente e fuori orario di servizio, le aziende san­i­tarie han­no invi­a­to i loro medici spe­cial­isti negli spazi espos­i­tivi del Gui­do Reni Dis­trict in via Gui­do Reni 7 dove è allesti­ta l’esposizione, per sin­cer­ar­si dell’entità del dan­no for­nen­do una pri­ma diag­nosi, val­u­tan­do nel con­tem­po anche le pos­si­bil­ità di ripristi­no del cor­po plas­ti­na­to ogget­to del ten­ta­to fur­to con muti­lazione dell’alluce destro.

La richi­es­ta di con­sulen­za spe­cial­is­ti­ca sul plas­ti­na­to van­dal­iz­za­to inti­to­la­to ‘Il Pen­satore’ era infat­ti sta­ta dira­ma­ta tem­pes­ti­va­mente dal­la soci­età pro­dut­trice e pro­mot­er del­la mostra inter­nazionale, Venice Exhi­bi­tion srl, lan­cian­do un appel­lo che for­tu­nata­mente ha trova­to sol­erte rispos­ta. Dap­pri­ma da parte dell’ASL Roma 2, che ha invi­a­to negli spazi espos­i­tivi il Prof. Rober­to De San­tis, respon­s­abile UOSD Chirur­gia del Piede dell’ospedale Sant’Eugenio — CTO, e qua­si in con­tem­po­ranea da parte dell’ASL Roma 1, che ha atti­va­to, per una analo­ga ‘visi­ta al fer­i­to’, il Prof. Francesco Falez, pri­mario di Orto­pe­dia e Trau­ma­tolo­gia dell’ospedale San­to Spir­i­to. (In alle­ga­to le diag­nosi e ipote­si di cura pro­poste dai due spe­cial­isti).

Ho ritenu­to di accogliere imme­di­ata­mente la richi­es­ta incar­i­can­do il medico spe­cial­ista nel­la par­ti­co­lare bran­ca del piede per offrire un parere com­pe­tente su una situ­azione sicu­ra­mente inusuale ver­i­fi­cat­a­si su una preparazione anatom­i­ca espos­ta quale opera d’arte” ha dichiara­to il Diret­tore Gen­erale dell’ASL Roma 2, Flori Degras­si.

La richi­es­ta da parte degli orga­niz­za­tori di Real Bod­ies si inserisce nel­la tradizione cul­tur­ale dell’ospedale e rin­sal­da lo stori­co legame tra la nos­tra azien­da san­i­taria e il mon­do dell’arte” ha dichiara­to il Diret­tore Gen­erale dell’ASL Roma 1, Ange­lo Tanese, com­pe­tente ter­ri­to­rial­mente per il com­p­lesso cul­tur­ale del Gui­do Reni Dis­trict, “una col­lab­o­razione biu­ni­vo­ca anche alla luce del­la grande impor­tan­za rivesti­ta dal Teatro di Anato­mia dell’Ospedale San­to Spir­i­to che in epoche pas­sate fu di richi­amo per artisti e scien­ziati del cal­i­bro di Michelan­ge­lo, Leonar­do Da Vin­ci e San­dro Bot­ti­cel­li, solo per citarne alcu­ni”. Le ASL romane assi­cu­ra­no che le ipote­si di ripristi­no potran­no essere ese­gui­te sen­za spostare l’esemplare dal­la sezione del­la mostra dove è attual­mente col­lo­ca­to.

Siamo infini­ta­mente grati alle direzioni gen­er­ali di ASL Roma 1 e ASL Roma 2 per la pro­fes­sion­al­ità e com­pe­ten­za dimostrate a fronte del­la nos­tra richi­es­ta di con­sulen­za” com­men­ta il pro­mot­er del­la mostra AD di Venice Exhi­bi­tion srl, Mau­ro Rigo­ni “sul­la modal­ità di ripristi­no la paro­la ora pas­sa ai per­i­ti del­la pro­pri­età statu­nitense dei 350 fra cor­pi ed organi plas­ti­nati che com­pon­gono la mostra Real Bod­ies. Alle ASL e agli spe­cial­isti bravis­si­mi che si sono presta­ti ad una per­izia va il mer­i­to di aver com­pre­so con la loro offer­ta gra­tui­ta di aiu­to il grande val­ore sci­en­tifi­co e acca­d­e­mi­co di Real Bod­ies, con­sid­er­a­ta a tutt’oggi come il più grande e com­ple­to atlante di anato­mia tridi­men­sion­ale esistente al mon­do. La soci­età pro­pri­etaria dei cor­pi plas­ti­nati ora val­uterà se riti­rare ‘il Pen­satore’ dal tour ital­iano di Real Bod­ies, anche alla luce del ten­ta­to fur­to del­la falange che ritiene molto grave con­sideran­do che non era mai accadu­to nelle prece­den­ti tappe europee di Real Bod­ies a Dres­da, Madrid, Lon­dra, Lis­bona, Milano. Mostra che per l’enorme suc­ces­so reg­is­tra­to fino­ra è sta­ta pro­ro­ga­ta a Roma fino all’1 mag­gio pri­ma di venire dis­allesti­ta in vista del­la tap­pa di Venezia”.

Con­di­vi­di:
0