Congedo parentale allo studente che diventa papà a Torino

Congedo parentale allo studente che diventa papà a Torino

19/02/2018 0 Di Alessio Colacchi
Vis­ite: 960


Riv­o­luzione all’università di Tori­no: ora gli stu­den­ti che diven­tano padri potran­no chiedere il con­ge­do come le loro col­leghe donne. La novità è pre­vista nel nuo­vo rego­la­men­to vota­to dall’ateneo, il quale prevede per gli stu­den­ti padri la pos­si­bil­ità di sospendere la loro car­ri­era acca­d­e­m­i­ca sen­za pagare le tasse per un anno. “D’ora in poi anche gli stu­den­ti padri e non solo le stu­dentesse madri potran­no richiedere lo stes­so trat­ta­men­to e con­tribuire all’accudimento dei figli” sot­to­lin­ea Fed­eri­co Sal­va­tore, por­tav­oce di Stu­den­ti Indipen­den­ti.
È un inter­ven­to model­la­to su quel­lo che spet­ta ai lavo­ra­tori e alle lavo­ra­tri­ci; men­tre le donne pos­sono usufruirne anche durante la gravi­dan­za, per gli stu­den­ti maschi vale solo dopo la nasci­ta del figlio. Non sarà più nec­es­sario inter­rompere la car­ri­era per 2 anni pagan­do 400 euro al momen­to del­la riat­ti­vazione. La dero­ga è val­i­da anche per chi decide di parte­ci­pare al Servizio Civile o in caso di gravi infer­mità. La svol­ta nel mon­do del Servizio Civile è atte­sa da tem­po, ed è aus­pi­ca­bile che tale con­quista inter­es­si anche una delle espe­rien­ze for­ma­tive più impor­tan­ti per i nos­tri gio­vani, in quan­to cos­ti­tuirebbe un impor­tante con­quista per l’intera soci­età.
Alessio Colac­chi

Con­di­vi­di:
0