SANREMO 2018: SUCCESSO DEGLI ARTISTI INDIPENDENTI PREMIATI AL MEI DI FAENZA

SANREMO 2018: SUCCESSO DEGLI ARTISTI INDIPENDENTI PREMIATI AL MEI DI FAENZA

12/02/2018 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 428

Mirkoeil­cane

Un plau­so alla direzione artis­ti­ca di Clau­dio Baglioni

SANREMO 2018: SUCCESSO DEGLI ARTISTI INDIPENDENTI PREMIATI AL MEI DI FAENZA

Sul podio Ermal Meta, Fab­rizio Moro e Mirkoeil­cane e Lo Sta­to Sociale pre­miati agli esor­di dal meet­ing faenti­no

Il Fes­ti­val di San­re­mo 2018 ha por­ta­to alla vit­to­ria il per­cor­so degli artisti indipen­den­ti pre­miati al MEI – Meet­ing delle Etichette Indipen­den­ti di Faen­za, la stor­i­ca ker­messe, ora­mai pun­to di rifer­i­men­to fon­da­men­tale per la nuo­va musi­ca ital­iana, che ogni anno raduna tut­ti i suoi pro­tag­o­nisti su tan­tis­si­mi palchi e spazi, rac­coglien­do oltre 30 mila pre­sen­ze dan­do spazio mag­gior­mente ai nuovi tal­en­ti emer­gen­ti prove­ni­en­ti dalle indies e dai fes­ti­val di tut­ta Italia.

Lo Sta­to Sociale

Tra gli artisti arrivati sul podio, infat­ti, tro­vi­amo, pre­miati agli esor­di, Ermal Meta, vinci­tore con Fab­rizio Moro del San­re­mo 2018 con “Non ci avete fat­to niente”,  e’ sta­to pre­mi­a­to al MEI nel 2006 con il prog­et­to Ame­ba 4 insieme a Demo di Radio Rai Uno e poi nel 2011 con La Fame di Camil­la e anco­ra nel 2017 insieme a Radio Rai Live, men­tre lo stes­so Fab­rizio Moro fu pre­mi­a­to al Mei nel 2007. Lo stes­so Ermal Meta ha rac­con­ta­to i suoi esor­di, legati al Mei di Faen­za, all’ultima edi­zione del meet­ing faenti­no par­lan­done con gli stu­den­ti delle scuole medie supe­ri­ori in un incon­tro toc­cante e pieno di poe­sia. Mirkoeil­cane, sec­on­do tra i gio­vani, vera sor­pre­sa del Fes­ti­val di San­re­mo, per il suo stra­or­di­nario testo di “Sti­amo tut­ti bene” ha vin­to al Mei 2017 il con­test iLive­Mu­sic con App­toy­ou che gli ha per­me­s­so di aprire la man­i­fes­tazione faenti­na sul pal­co cen­trale a set­tem­bre scor­so e di essere ospite alla pri­ma edi­zione di MEIl­len­ni­als, il fes­ti­val dei gio­vanis­si­mi artisti emer­gen­ti a cura del MEI tenu­tosi a Roma a fine anno, gra­zie al sosteg­no di Mibact, Siae e Nuo­vo Imaie.

Infine, sul podio anche Lo Sta­to Sociale pre­mi­a­to ai suoi esor­di al MEI nel 2012 e vinci­tori quest’anno del­la Tar­ga MEI per avere rap­p­re­sen­ta­to gli indipen­den­ti a San­re­mo 2018 .

Ermal Meta e Fab­rizio Moro

L’edizione 2018 del Fes­ti­val di San­re­mo ha aper­to final­mente del tut­to le porte , gra­zie alla direzione artis­ti­ca di Clau­dio Baglioni e allo staff del­la Rai per San­re­mo diret­to da Clau­dio Fasu­lo, ai per­cor­si musi­cali orig­i­nali indipen­den­ti ed emer­gen­ti del nos­tro Paese pre­mian­do la piena matu­rità di tale sce­na oggi pilas­tro fon­dante del­la ker­messe dei fiori e delle nuove clas­si­fiche musi­cali fisiche, stream­ing e live. Sono infat­ti cir­ca la meta’ quest’anno gli artisti indipen­den­ti ed emer­gen­ti pre­sen­ti a San­re­mo in rap­p­re­sen­tan­za di un set­tore che rap­p­re­sen­ta in Italia cir­ca il 40% del mer­ca­to.
Va dato atto al Fes­ti­val di San­re­mo 2018 di avere colto questo impor­tante seg­nale di cam­bi­a­men­to e  dato ampio spazio a quegli artisti e a quelle pic­cole etichette discogra­fiche indipen­den­ti che ogni giorno, al di fuori dei gran­di cir­cuiti medi­ati­ci del main­stream, inve­stono nel­la pro­duzione cul­tur­ale musi­cale orig­i­nale, inedi­ta e inno­v­a­ti­va  dan­do cosi un futuro cer­to, con grande impeg­no e costan­za quo­tid­i­ane, alla musi­ca del futuro del nos­tro paese e al suo indis­pens­abile ricam­bio gen­er­azionale e por­tan­do al suc­ces­so tan­ti nuovi artisti delle nuove gen­er­azioni. Un per­cor­so che vede nel­la piattafor­ma di scout­ing del MEI uno spazio fon­da­men­tale di incon­tro tra tut­ti i pro­tag­o­nisti del­la nuo­va sce­na musi­cale ital­iana che tornerà, coor­di­na­ta da Gior­dano San­gior­gi,  per la sua ven­ti­quat­tres­i­ma edi­zione dal 28 al 30 set­tem­bre a Faen­za, con il sup­por­to del Comune di Faen­za e del­la Regione Emil­ia – Romagna, nel cuore del­la Romagna.