UN VIAGGIO NELLO STRAORDINARIO MONDO DEI TESTI ANIMATI A CECINA LA PIÙ GRANDE MOSTRA SUI LIBRI POP-UP

UN VIAGGIO NELLO STRAORDINARIO MONDO DEI TESTI ANIMATI A CECINA LA PIÙ GRANDE MOSTRA SUI LIBRI POP-UP

04/02/2018 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 255

Fino al 18 feb­braio, ore 16–20, alla Fon­dazione Cul­tur­ale Her­mann Geiger

Splen­dide illus­trazioni, pagine ani­mate e sto­rie che pren­dono vita gra­zie a col­oratis­sime fig­ure tridi­men­sion­ali. È un viag­gio nel­lo stra­or­di­nario mon­do dei lib­ri in rilie­vo quel­lo che la Fon­dazione Cul­tur­ale Her­mann Geiger pro­pone ai vis­i­ta­tori del­la mostra “Pop-up. La magia dei lib­ri”, in pro­gram­ma a Ceci­na, nelle sale espos­i­tive del­la Fon­dazione (piaz­za Guer­razzi 32), fino a domeni­ca 18 feb­braio 2018. L’esposizione, aper­ta tut­ti i giorni dalle 16 alle 20, a ingres­so gra­tu­ito, rac­coglie oltre cen­to opere di car­totec­ni­ca del­la collezione di Mas­si­mo Mis­siroli, nelle quali com­p­lesse armonie di mec­ca­n­is­mi e pieghe dan­no vita a illus­trazioni ani­mate, che da oltre un sec­o­lo affasci­nano adul­ti e bam­bi­ni. E infat­ti, chi non si è mai innamora­to almeno una vol­ta di un libro pop-up? Il fas­ci­no di questi par­ti­co­lari testi illus­trati non cat­tura solo l’attenzione dei più pic­coli, ma anche quel­la dei più gran­di, gra­zie a vivaci col­ori e forme elab­o­rate che si intrec­ciano in ese­cuzioni di una bellez­za spes­so sor­pren­dente.

La Fon­dazione Geiger pro­pone quin­di un per­cor­so nel tem­po, per riv­i­vere la sor­pre­sa e lo stu­pore generati dall’apertura dei volu­mi tridi­men­sion­ali attra­ver­so le epoche. La selezione dei titoli esposti vuole trac­cia­re un’ampia panoram­i­ca dell’evoluzione delle tec­niche uti­liz­zate per con­ferire vol­ume alle immag­i­ni al momen­to dell’apertura delle pagine e che per­me­t­tono loro di rip­ie­gar­si una vol­ta chiusa la cop­er­ti­na. Sono infat­ti esposti volu­mi di maestri del­la car­totec­ni­ca di ieri e di oggi, come Ernest Nis­ter, Vojtěch Kubaš­ta, Robert Sabu­da. È anche inter­es­sante notare come, dal­la fine dell’Ottocento ai giorni nos­tri, l’estetica delle illus­trazioni tridi­men­sion­ali e la scelta dei temi abbiano riflet­tuto il gus­to delle diverse epoche, così che è pos­si­bile ammi­rare ‒ fra l’altro ‒ del­i­cate scenette di vita bucol­i­ca, fiabe tradizion­ali, e mod­erne pro­duzioni cin­e­matogra­fiche nel­la loro traspo­sizione car­totec­ni­ca. Dai pri­mi volu­mi che include­vano soltan­to alcune illus­trazioni in rilie­vo, ded­i­cati esclu­si­va­mente a bam­bi­ni di famiglie ben­es­tanti, ai mod­erni pop-up nei quali le strut­ture svet­tano dalle pagine di qua­si cinquan­ta cen­timetri, delizia per appas­sion­ati e collezion­isti di tutte le età, molte cose sono rimaste tut­tavia invari­ate. La prog­et­tazione, ad esem­pio, è sem­pre affi­da­ta al paper-engi­neer, o car­totec­ni­co, che dosa con capac­ità ed estro le pieghe e le strut­ture nec­es­sarie ad ani­mare le illus­trazioni; inoltre, il mon­tag­gio di ogni sin­go­lo libro, nonos­tante le tira­ture, è real­iz­za­to esclu­si­va­mente a mano da operai spe­cial­iz­za­ti che assem­blano, incol­lano e pie­gano ogni sin­go­lo ele­men­to dei pop-up. Infine è rimas­to iden­ti­co il prin­ci­pio che ani­ma ogni libro, ovvero quel­lo di gener­are mer­av­iglia negli occhi di chi lo apre.

Gian­ni Servi

Il per­cor­so espos­i­ti­vo si svilup­pa a ritroso, dai volu­mi più recen­ti a quel­li più antichi, risalen­ti al XIX sec­o­lo, in una scenografia gio­cosa che richia­ma alcu­ni ele­men­ti delle illus­trazioni tridi­men­sion­ali dei lib­ri ani­mati. Per far vivere al vis­i­ta­tore la sor­pre­sa del disp­ie­gar­si delle immag­i­ni, alcune postazioni video pre­sen­ti nelle sale proi­et­tano il momen­to in cui il pop-up viene aper­to. A corre­do dell’esposizione è real­iz­za­to un cat­a­l­o­go che rac­coglie testi sull’argomento e immag­i­ni del­la mag­gior parte dei lib­ri esposti. La mostra, come tutte le inizia­tive del­la Fon­dazione Geiger, ha ingres­so libero ed è aper­ta tut­ti i giorni, fes­tiv­ità com­p­rese.

 

Pop-up. La magia dei lib­ri

8 dicem­bre 2017 – 18 feb­braio 2018
Fon­dazione Cul­tur­ale Her­mann Geiger

Piaz­za Guer­razzi 32, Ceci­na (LI)

Tut­ti i giorni dalle 16 alle 20. Ingres­so libero