“COLLABORARE PER IMPARARE” IV CONVEGNO INTERNAZIONALE DI DIDATTICA CAPOVOLTA, IL NUOVO MODO DI ESSERE SCUOLA

Visite: 194

“COLLABORARE PER IMPARARE”

IV CONVEGNO INTERNAZIONALE DI DIDATTICA CAPOVOLTA, IL NUOVO MODO DI ESSERE SCUOLA

Sabato 24 febbraio 2018

Università degli Studi Roma3, via Silvio d’Amico 77 — Roma

(dalle 10 alle 17)

 

3.000 docenti capovolti in tutta Italia, 4.000 associati, 50.000 iscritti al gruppo Facebook, 900 partecipanti ai webinar settimanali: questi sono alcuni dei numeri di Flipnet, l’Associazione per la promozione della didattica capovolta, metodologia che sta rivoluzionando il modo di fare scuola in Italia e in molti paesi del mondo.

Per scoprirla, sperimentarla e implementarla, sabato 24 febbraio a Roma presso l’Università degli Studi Roma3 (via Silvio d’Amico, 77) si terrà il IV convegno internazionale di didattica capovolta dal titolo “Collaborare per imparare”.

Il convegno sviluppa la competenza sociale e civica, sesta delle competenze europee per l’apprendimento permanente, indicate nella Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio (G.U. dell’Unione Europea, 18 dicembre 2006), recepita dagli Stati membri, inclusa l’Italia.

In che modo? La didattica capovolta (flipped classroom in inglese) è una metodologia innovativa d’insegnamento che mira a coinvolgere gli studenti nelle attività didattiche tramite l’apprendimento cooperativo, che consente loro di esercitare e sviluppare le abilità relazionali, comunicative e negoziali utili non solo a scuola, ma nei più diversi contesti sociali.

Mette la tecnologia al servizio dell’apprendimento, rendendolo così più “semplice”, dinamico e qualitativamente migliore. Se a scuola la lezione viene coadiuvata dall’uso di tablet e altre tecnologie, a casa — e non solo… ovunque vi sia una connessione internet! — gli alunni possono rivedere la lezione in podcast, capire meglio ciò che in classe non hanno appreso e condividere online con i propri compagni, dubbi, difficoltà e risultati.

L’apprendimento migliora perché i ragazzi sono più motivati e il docente ha più tempo, in aula, per occuparsi dei bisogni di ciascun alunno.

“Che mondo troveranno i nostri figli quando termineranno i loro studi, lo possiamo prevedere?” — si interroga Maurizio Maglioni, presidente dell’Associazione Flipnet. “Dobbiamo assolutamente evitare che fra quindici anni, loro ci chiedano il perché li abbiamo preparati a vivere in un mondo che non esiste più… Allora il nostro progetto è: attività, lavoro cooperativo, sport, benessere, creatività e bellezza, natura e digitale.”

A parlare di tutto questo la mattina, confrontando le esperienze nei più diversi campi e presentando le best practices, docenti ed esperti italiani e stranieri, come: Dario IanesMaurizio Maglioni, che presenteranno il nuovo saggio “Capovolgere la scuola”, una proposta educativa nuova, inclusiva ed emozionante, vicina alle reali esigenze del bambino e del ragazzo del ventunesimo secolo che mal sopporta il sapere mnemonico e l’ascolto passivo; Alessandra Rucci, una dirigente scolastica controcorrente che dimostrerà come si può cambiare la scuola unendo la leadership comunicativa ed empatica alla capacità di cogliere ogni occasione di miglioramento; Daniela Di Donato, che farà raccontare a un gruppo di ragazzi la loro esperienza con la classe capovolta; Marika ToivolaDomingo Chica Pardo che illustreranno i risultati del flipped learning nei loro paesi, Finlandia e Spagna.

Nel pomeriggio sarà la volta dei workshop laboratoriali: 7 workshop che offrono un ventaglio di esperienze e riflessioni: il rapporto tra la tecnologia e le relazioni interpersonali (Andrea Nicolosi), la realtà virtuale nella didattica (Cristina Braila), il dibattito argomentativo (Grazia Paladino), i ponti tra letteratura, poesia e i problemi reali (Francesca Di Marco), la riflessione sulle strategie per raggiungere la felicità (Vanessa Sitzia e Rita Faustinella), l’apprendimento capovolto delle lingue straniere (Irene Bressan) e lo sviluppo del pensiero logico, sociale ed emotivo con i mattoncini Lego (Cecilia Staiano).

I docenti avranno modo di imparare un nuovo modo efficace di fare, anzi di essere scuola assieme ai propri studenti, e di acquisire strumenti validi da utilizzare in classe.

Per partecipare è necessario iscriversi. È possibile utilizzare la Carta del Docente.

ISCRIZIONI APERTE

  • PER SINGOLI DOCENTI:

https://​flipnet​.it/​i​s​c​r​i​z​i​o​n​i​-​c​o​n​v​e​g​n​o​-​2​4​-​f​e​b​b​r​a​i​o​-​2​0​18/

  • PER SEGRETERIE SCOLASTICHE:

https://​flipnet​.it/​i​s​c​r​i​z​i​o​n​e​-​c​o​n​v​e​g​n​o​-​s​c​u​o​l​e​-​p​u​b​b​l​i​c​he/

Per i Dirigenti scolastici è disponibile un numero limitato di posti riservati a titolo gratuito (previa richiesta a info@​flipnet.​it)

PROGRAMMA AGGIORNATO CON I VIDEOTRAILER DI OGNI INTERVENTO

http://​flipnet​.it/​w​p​-​c​o​n​t​e​n​t​/​u​p​l​o​a​d​s​/​2​0​1​8​/​0​1​/​A​4​-​p​r​o​g​r​a​m​m​a​-​c​o​n​v​e​g​n​o​-​p​e​r​-​s​t​a​m​p​a​.​pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.