Marino, il bilancio del M5S sull’urbanistica nel 2017

Marino, il bilancio del M5S sull’urbanistica nel 2017

Visite: 289

MARINO, PIANIFICAZIONE URBANISTICA, FOCUS SU SPAZI PUBBLICI, INFRASTRUTTURE E STANDARD: AL CENTRO LA TUTELA DELL’INTERESSE PUBBLICO

Dopo l’approvazione del Piano d’emergenza Comunale, l’Adozione delle mappe di rischio del Cono di Volo, il recepimento del Piano Territoriale Provinciale Generale; tutti atti che le precedenti amministrazioni non avevano adottato nei termini previsti dalla legge, nonostante fossero  totalmente volti a garantire la sicurezza e la salute dei cittadini, prosegue l’azione sul piano urbanistico. All’ordine del giorno del Consiglio sono state presentate tre delibere, queste costituiscono il primo importante pacchetto di soluzioni che ci consentirà di avviare la formazione del nuovo PRG.

Nell’ordine:

  • Adeguamento del contributo del costo di costruzione e degli oneri concessori
  • Atto di indirizzo per la redazione delle convenzioni e delle cessioni di aree e opere pubbliche
  • Atto per il riordino complessivo degli strumenti urbanistici

I risultati portati a casa sono tanti: innanzitutto si sono adeguati i contributi dei costi di costruzione e degli oneri concessori ormai fermi al 2010 nonostante il DPR 380/​2001 preveda l’aggiornamento annuale; si sono fissati i criteri affinchè si possa ricorrere alla cessione di aree e opere solo in caso di dimostrata utilità pubblica (ad oggi non era possibile neanche individuarle a causa della mancanza di controllo pregressa da parte dei professionisti della politica) e si è dato l’incarico all’ufficio tecnico di redigere una CARTA UNICA DEL TERRITORIO che, oltre a sovrapporre le tante previsioni antropiche frammentate ad oggi in vari strumenti urbanistici, dichiara decaduti i PPA che sono scaduti dal 2011 ma che, sempre quelli bravi che ci hanno preceduto, si sono ben guardati dal toccare. Successivamente si è approvata un ulteriore delibera di variante al PRG, molto importante dal punto di vista dei servizi, che permetterà la realizzazione di un Cabina ENEL su 290 mq di terreno e consentirà un potenziamento ed un efficientamento delle reti elettriche a servizio di  Santa Maria delle Mole.

Le azioni messe in campo sono molte e queste delibere segnano passi importanti per restituire dignità e qualità all’urbanistica di Marino, con competenza e professionalità.

Movimento 5 Stelle Marino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.