AUTISMO. L’IDO LAVORA SU INDICI PREDITTIVI, I RISULTATI DELLA RICERCA DOMANI A ROMA

AUTISMO. L’IDO LAVORA SU INDICI PREDITTIVI, I RISULTATI DELLA RICERCA DOMANI A ROMA

20/10/2016 0 Di puntoacapo
Visite: 1025

banner_xvii_home_defAUTISMO. L’IDO LAVORA SU INDICI PREDITTIVI, I RISULTATI DELLA RICERCA DOMANI A ROMA

IL MINISTRO LORENZIN SARA’ PRESENTE ALL’APERTURA DEI LAVORI DEL XVII CONVEGNO NAZIONALE 

Giovedì 20 ottobre — Parte domani a Roma, con la presenza del ministro della Salute Beatrice Lorenzin, il XVII Convegno nazionale dell’Istituto di Ortofonologia (IdO) sul tema ‘Dal processo diagnostico al progetto terapeutico. Per un approccio mirato al singolo bambino’. Sarà l’occasione per presentare i risultati di uno studio che l’IdO ha condotto nell’ambito dell’autismo. L’evento sarà in diretta streaming nazionale e gratuita sul sito www​.ortofonologia​.it e prenderà l’avvio alle 14.30 al Centro Congressi di Via Rieti con un incontro tra esperti nazionali ed esponenti delle istituzioni sul tema de ‘La lettura della diagnosi come guida per la terapia’. “In sintonia con quanto richiesto dal DSM 5‐ spiega Magda Di Renzo, responsabile del servizio Terapie dell’IdO e psicoterapeuta dell’età evolutiva‐ ci siamo tanto battuti affinché una diagnosi sia il più possibile specifica. Quello che mancava, e su cui si sta impegnando tutta la comunità scientifica internazionale, è il fare sempre più chiarezza. Avere degli indici predittivi significa poter evidenziare non soltanto i deficit ma anche le potenzialità di sviluppo di un bambino”.
Prenderanno parte, tra gli altri, Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto superiore di Sanità (ISS), che darà il suo in bocca al lupo per l’avvio della tre giorni di confronti; Paola Binetti, esponente della XII commissione Affari sociali della Camera dei deputati, per aprire una riflessione scientifica sulla legge e le linee guida; Giorgio Albertini, direttore del Dipartimento di Scienze delle Disabilità Congenite ed Evolutive, Motorie e Sensoriali IRCCS San Raffaele – Pisana, sull’inquadramento diagnostico e le priorità terapeutiche nei casi di alta complessità; Alberto Villani, vicepresidente della Società italiana di pediatria (Sip), sul ruolo del pediatra in sinergia con gli altri specialisti; Magda Di Renzo, sull’importanza degli indici predittivi nei disturbi dello spettro autistico; Filomena Albano, garante per l’Infanzia e l’Adolescenza; Rita Visini,assessore Politiche sociali, Sport, Sicurezza della Regione Lazio; Claudio Colistra,segretario dell’Ordine dei Medici Roma (OMCEO).
Il XVII Convegno proseguirà poi sabato con dei seminari specifici tenuti dall’équipe dell’IdO su ‘Autismo: un progetto italiano per la terapia dei bambini’ e su ‘Linguaggio e comunicazione’. Infine, la mattinata di domenica sarà focalizzata sulla scuola per parlare de ‘I processi di apprendimento e le sue interferenze’.
Tantissimi i patrocini concessi, tra cui: la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Senato della Repubblica, la Camera dei deputati, il Ministero della Salute, il CNOP – Ordine degli Psicologi Consiglio Nazionale, la FNOMCeo — Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, l’ANP – Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola, l’INDIRE – Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa; e inoltre le principali società pediatriche nazionali. La tre giorni è rivolta a pediatri, neuropsichiatri, psicologi, psicoterapeuti, psicomotricisti, pedagogisti, logopedisti, insegnanti, educatori e assistenti sociali, e prevede 10 crediti ECM associati.

Condividi:
0