Albano Laziale, Lista Sinistra: “La Regione Lazio si faccia carico dei maggiori costi per lo smaltimento dei rifiuti a seguito dell’incendio alla discarica di Roncigliano”

Albano Laziale, Lista Sinistra: “La Regione Lazio si faccia carico dei maggiori costi per lo smaltimento dei rifiuti a seguito dell’incendio alla discarica di Roncigliano”

19/07/2016 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 738

Simbolo Lista SinistraAlbano Laziale, Lista Sin­is­tra: “La Regione Lazio si fac­cia cari­co dei mag­giori costi per lo smal­ti­men­to dei rifiu­ti a segui­to dell’incendio alla dis­car­i­ca di Ron­cigliano”

 In segui­to all’incendio avvenu­to il 30 giug­no scor­so pres­so la dis­car­i­ca di Ron­cigliano e alla luce del­la con­sapev­olez­za, ormai dif­fusa, che il tradizionale sis­tema di pro­duzione e smal­ti­men­to dei rifiu­ti è fal­li­menta­re, rite­ni­amo che i tem­pi siano maturi per una totale inver­sione di mar­cia sul­la ques­tione rifiu­ti.

 Il Comune di Albano Laziale sta com­ple­tan­do sul ter­ri­to­rio l’implementazione del­la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta che porterà inevitabil­mente a miglio­rare il ciclo di smal­ti­men­to dei rifiu­ti. Pas­so impor­tante e nec­es­sario per avviare un proces­so vir­tu­oso in questo cam­po ma non riso­lu­ti­vo. È nec­es­sario  adottare, a liv­el­lo sovra­co­mu­nale,  mis­ure sis­tem­atiche e strut­turate di incen­ti­vazione del­la riduzione del­la pro­duzione dei rifiu­ti, par­tendo sin dal proces­so indus­tri­ale, e solide forme di pro­mozione del  rici­clo e del riu­so.

 L’incendio divam­pa­to pres­so l’impianto TMB del­la dis­car­i­ca di Ron­cigliano ha por­ta­to ad una inter­ruzione di eser­cizio da parte del gestore del sito indus­tri­ale, deter­mi­nan­do un dis­servizio e un aggra­vo eco­nom­i­co per il nos­tro Comune.

 Come Grup­po Con­sil­iare del­la Lista Sin­is­tra chiedi­amo che la Regione Lazio, in quan­to Isti­tuzione com­pe­tente in ambito di ges­tione dei rifiu­ti che

· definisce le modal­ità di smal­ti­men­to e trat­ta­men­to dei rifiu­ti, div­i­den­do il ter­ri­to­rio in ATO e impo­nen­do ai comu­ni lo sver­sa­men­to nel baci­no di com­pe­ten­za;

· deter­mi­na  il cos­to, a ton­nel­la­ta met­ri­ca, del­lo smal­ti­men­to dei rifiu­ti;

· autor­iz­za le strut­ture indus­tri­ali tramite AIA — Autor­iz­zazione Inte­gra­ta Ambi­en­tale che sta­bilisce i cri­teri per una cor­ret­ta ges­tione dei rifiu­ti e le norme di sicurez­za a cui atten­er­si per evitare dan­ni ambi­en­tali, si fac­cia cari­co dell’extra-costo nec­es­sario oggi per smaltire i rifiu­ti fuori baci­no, almeno per il semes­tre luglio-dicem­bre 2016, peri­o­do nel quale si coprirà tut­to il ter­ri­to­rio comu­nale con il “por­ta a por­ta”. Con­sideran­do ques­ta una fase tran­sizionale, ci aus­pichi­amo altresì che vengano attese le richi­este effet­tuate da parte dell’Amministrazione comu­nale, del­la dis­mis­sione dell’impianto di Ron­cigliano.

 Rite­ni­amo che sia doveroso da parte del­la Regione Lazio, che ha già dimostra­to una par­ti­co­lare atten­zione e sen­si­bil­ità alla tem­at­i­ca ambi­en­tale, anche attra­ver­so la decisa con­tra­ri­età alla real­iz­zazione dell’inceneritore di Albano, rivedere il Piano dei Rifiu­ti affinché, qualo­ra non lo preve­da, siano indi­vid­u­ate forme di garanzia in caso di inter­ruzione di servizio da parte del gestore, che con­tem­plino anche la cop­er­tu­ra di even­tu­ali extra-costi che i comu­ni si tro­vereb­bero ad affrontare  per inter­ruzione improvvisa del servizio.

 Grup­po Con­sil­iare Lista Sin­is­tra

Capogrup­po Sal­va­tore Tedone

Asses­so­ra Alessan­dra Zep­pieri

Con­di­vi­di:
0