RIGHINI (FDI): ‘AD ANZIO PER RIBADIRE IL ‘NO’ DI FRATELLI D’ITALIA AL PROLIFERARE INDISCRIMINATO DEGLI IMPIANTI BIOGAS’

RIGHINI (FDI): ‘AD ANZIO PER RIBADIRE ILNODI FRATELLI D’ITALIA AL PROLIFERARE INDISCRIMINATO DEGLI IMPIANTI BIOGAS

11/07/2016 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 713

Righini ad Anzio manifestazione No BiogasRIGHINI (FDI): ‘AD ANZIO PER RIBADIRE ILNODI FRATELLI D’ITALIA AL PROLIFERARE INDISCRIMINATO DEGLI IMPIANTI BIOGAS

Fratel­li d’Italia è anco­ra una vol­ta in pri­ma fila con­tro il pro­lif­er­are indis­crim­i­na­to di impianti di smal­ti­men­to e trat­ta­men­ti rifiu­ti, ideati persi­no in zone già com­pro­messe o a chiara vocazione agri­co­la o tur­is­ti­ca”. Anche il capogrup­po regionale di Fratel­li d’Italia, Gian­car­lo Righ­i­ni, ha pre­so parte, sta­mane, alla man­i­fes­tazione orga­niz­za­ta dal Comi­ta­to No Bio­gas di Anzio. Al suo fian­co il con­sigliere comu­nale Mar­co De Vil­lano, il por­tav­oce Francesco Novara e la por­tav­oce cit­tad­i­na di ‘Gioven­tù Nazionale’, Giu­lia Adri­ani. Righ­i­ni ha anco­ra una vol­ta rib­a­di­to la neces­sità di com­bat­tere “i tan­ti prog­et­ti sui rifiu­ti calati dall’alto sen­za alcu­na pro­gram­mazione e con uti­liz­zo di tec­nolo­gie super­ate, inutili e dan­nose. Rici­clo, riu­so e rifiu­ti zero sono uni­ca soluzione al prob­le­ma”. Non un caso che pro­prio Fratel­li d’Italia sia sta­to il pri­mo par­ti­to a porre all’attenzione “la grav­ità di quan­to accadu­to, pro­po­nen­do più di un’audizione in com­mis­sione ambi­ente e persi­no una mora­to­ria per i nuovi impianti fino all’approvazione del Piano ener­geti­co e quel­lo sui rifiu­ti”. “Impens­abile — ha dichiara­to Righ­i­ni durante il cor­teo — che si pos­sano con­tin­uare a pro­porre impianti bio­gas a pochi km di dis­tan­za l’uno dall’altro. Una vol­ta di più è emer­sa l’assenza di pro­gram­mazione di Zin­garet­ti e di chi con lui gov­er­na la Regione e con­tro la stes­sa noi con­tinuiamo a bat­ter­ci, tan­to da aver richiesto un con­siglio regionale stra­or­di­nario che nei prossi­mi giorni andrà ad affrontare pro­prio l’emergenza rifiu­ti” e di cui pro­prio Righ­i­ni è sta­to il pri­mo fir­matario. Anche De Vil­lano, Novara e Adri­ani si sono det­ti deter­mi­nati “a con­tin­uare una battaglia che vede Fratel­li d’Italia sem­pre sen­si­bile alle vicende ambi­en­tali del ter­ri­to­rio, con una costante lot­ta ori­en­ta­ta a tute­lare la salute dei cit­ta­di­ni e la sal­va­guardia dell’ambiente”.