ROMA COLLE PRENESTINO, EMANUELE TOSO: “DIFFERENZIATA SENZA CASSONETTI, LO SCEMPIO DEI RIFIUTI DEVE FINIRE!”

ROMA COLLE PRENESTINO, EMANUELE TOSO: “DIFFERENZIATA SENZA CASSONETTI, LO SCEMPIO DEI RIFIUTI DEVE FINIRE!”

13/05/2016 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 900

1ROMA COLLE PRENESTINO, EMANUELE TOSO: “DIFFERENZIATA SENZA CASSONETTI, LO SCEMPIO DEI RIFIUTI DEVE FINIRE!”

Ecco il para­dos­so del quartiere Colle Pren­esti­no: è par­ti­ta la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta dei rifiu­ti ma non ci sono i cas­sonet­ti per dif­feren­ziare l’immondizia. Lo sce­nario che appare è uno scem­pio: rifiu­ti dap­per­tut­to che stra­bor­dano dai con­teni­tori  di fronte le abitazioni. Il quartiere Colle Pren­esti­no non è una dis­car­i­ca – sostiene Emanuele Toso, can­dida­to con­sigliere a Roma con la lista civi­ca “Per Gior­gia” —  e i res­i­den­ti non pos­sono con­tin­uare ad essere trat­tati come cit­ta­di­ni di serie B che pagano per il servizio di rac­col­ta dell’immondizia e si ritrovano sce­nari da ter­zo mon­do. Da sem­pre il Comi­ta­to di quartiere, sen­za aiu­ti dal Munici­pio VI si adopera per denun­cia­re questo degra­do.

Emanuele Toso, e Giampao­lo Castel­lani, can­dida­to al VI Munici­pio nel­la stes­sa Lista Civi­ca “Per Gior­gia”, coa­d­i­u­vati dal can­dida­to alla pres­i­den­za del Munici­pio Nico­la Fran­co potran­no e dovran­no, una vol­ta elet­ti, fornire un sosteg­no e aiu­to con­cre­to al quartiere trovan­do una soluzione adegua­ta a questo incred­i­bile esem­pio di mala ges­tione che deve finire.

Fin da subito – con­clude Toso – ci met­ti­amo a dis­po­sizione per un incon­tro con il comi­ta­to e i cit­ta­di­ni per capire la via più breve per risol­vere ques­ta annosa situ­azione. Siamo sicuri che Colle Pren­esti­no può e deve cam­biare volto gra­zie al nos­tro impeg­no e una vol­ta che Gior­gia Mel­oni sarà sin­da­co di Roma”

3 2