NIDI E SCUOLE DI ROMA CAPITALE — MENTRE LE PRECARIE INCONTRANO I CANDIDATI SINDACO TRONCA LE LICENZIA

NIDI E SCUOLE DI ROMA CAPITALEMENTRE LE PRECARIE INCONTRANO I CANDIDATI SINDACO TRONCA LE LICENZIA

10/05/2016 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 555

IMG_3070NIDI E SCUOLE DI ROMA CAPITALE — MENTRE LE PRECARIE INCONTRANO I CANDIDATI SINDACO TRONCA LE LICENZIA

 Si è tenu­to nel pomerig­gio di oggi 6 Mag­gio nel­la sala Asia in all’interno del­la Cit­tà dell’Altra Econo­mia l’incontro orga­niz­za­to dalle edu­ca­tri­ci pre­carie di Roma Cap­i­tale riu­nite nel Coor­di­na­men­to Con­tro la Pre­ca­ri­età.

 All’incontro han­no parte­ci­pa­to i can­di­dati sin­da­co Fassi­na, Gia­chet­ti, Mar­chi­ni, Mustil­lo e Rag­gi.

 Pre­sen­ti i pres­i­den­ti dei Municipi Alfon­si, Catar­ci e Veloc­cia, i rap­p­re­sen­tan­ti sin­da­cali di Asbel, Cgil, Cisl e Usb, numerosi espo­nen­ti politi­ci locali e nazion­ali.

 All’incontro sono inter­venu­ti anche i gen­i­tori dei bam­bi­ni riu­ni­ti nell’associazione Ge.Ro.Ni.Ma., la ped­a­gogista Tul­lia Musat­ti e l’economista Nino Gal­loni.

IMG_3065 “Men­tre il pre­cari­a­to stori­co dei nidi del­la Cap­i­tale invo­ca soluzioni per noi e per le altre col­leghe in altre ammin­is­trazioni locali, il Com­mis­sario stra­or­di­nario Tron­ca ha pen­sato bene di dichiarare la decap­i­tazione ipso fac­to di tut­ti i con­trat­ti annu­ali in essere con una vera e pro­pria con­dan­na a orologe­ria” dichiara Cinzia Con­ti del Coor­di­na­men­to Con­tro la Pre­ca­ri­età.

 “Tutte quelle pre­carie che han­no lavo­ra­to più di tre anni si tro­ver­an­no messe alla por­ta sen­za ved­er riconosci­u­to nul­la del servizio reso ai pic­coli cit­ta­di­ni Romani durante la ges­tione di ben cinque sin­daci” con­tin­ua la por­tav­oce del CCP.

IMG_3066La nos­tra protes­ta pros­eguirà nelle aule par­la­men­tari, nelle piazze e — se nec­es­sario — anche nelle aule giudiziarie, affinché si riconosca quan­to affer­ma­to dal­la Corte di Gius­tizia Euro­pea: chi ha lavo­ra­to per più di trenta­sei mesi per lo stes­so datore di lavoro con con­trat­ti pre­cari deve essere assun­to e non licen­zi­a­to!” con­clude Con­ti del CCP.