Grottaferrata: Introdotta nuova linea per il Servizio di Trasporto Pubblico

Grottaferrata: Introdotta nuova linea per il Servizio di Trasporto Pubblico

23/04/2016 0 Di federico

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 3815 volte!

noleggio_minibus

La novità riguar­da l’isola ammin­is­tra­ti­va, quartiere al con­fine con Mari­no. 

 A par­tire dal­lo scor­so 29 mar­zo, l’Amministrazione comu­nale di Grotta­fer­ra­ta, di con­cer­to con la Schi­affi­ni Trav­el SpA, ha introdot­to una nuo­va lin­ea del Servizio di Trasporto Pub­bli­co Locale (TPL), col­le­gan­do per la pri­ma vol­ta Grotta­fer­ra­ta alla zona dell’Isola ammin­is­tra­ti­va. Questo per­cor­so, chiam­a­to Lin­ea 9, rag­giunge Piaz­za Roma a Fras­cati e prevede i seguen­ti orari:

 Orari di pas­sag­gio pres­so l’isola ammin­is­tra­ti­va:

07.00 – 11.20 (1) – 13.35 – 14.25 – 16.10 (1) – 17.10 (1)

  Orari di parten­za da Piaz­za Roma (Fras­cati):

06.25 – 10.30  – 13.45 – 14.50 (1) – 16.30 (1)

 Le corse con­trasseg­nate con (1) sono attive solo su chia­ma­ta e devono essere preno­tate entro 30 minu­ti rispet­to all’orario di pas­sag­gio, tele­fo­nan­do al numero verde 800.700.805 e speci­f­i­can­do la fer­ma­ta richi­es­ta.

Il raf­forza­men­to del Servizio pub­bli­co è un ulte­ri­ore con­trib­u­to al miglio­ra­men­to del­la via­bil­ità cit­tad­i­na che, pro­prio in questi giorni, ha vis­to l’introduzione di numerose novità: a par­tire dall’8 aprile, infat­ti, è entra­ta in vig­ore la nuo­va rego­la­men­tazione del servizio di ges­tione delle aree di sos­ta a paga­men­to, che ha pre­vis­to l’eliminazione del­la tar­if­fazione in sei zone di Grotta­fer­ra­ta e la pos­si­bil­ità di parcheg­gia­re gratis le auto elet­triche ed ibride. Sono state introdotte anche le tar­iffe ad “alta rotazione”, che evi­tano le soste pro­l­un­gate in luoghi in cui è pos­si­bile fare acquisti, in modo da favorire gli eser­cizi com­mer­ciali.

Il Sin­da­co Dott. Giampiero FONTANA, al riguar­do, ha espres­so sod­dis­fazione sog­giun­gen­do tut­tavia che “gli orari delle nuove linee di TPL sono sper­i­men­tali e saran­no ogget­to di val­u­tazione dopo con­gruo peri­o­do di ver­i­fi­ca. Ciò, nell’ottica di pon­der­are atten­ta­mente se le novità introdotte, specie per quan­to attiene ai tagli di alcune corse preesisten­ti, non inci­dano neg­a­ti­va­mente sui Cit­ta­di­ni res­i­den­ti in alcune zone del­la Cit­tà, come riscon­tra­to a segui­to di numerose seg­nalazioni per­venute dopo l’introduzione degli orari sper­i­men­tali”.Altro pas­so fon­da­men­tale – ha aggiun­to il Sin­da­co FONTANA – “l’oramai indif­feri­bile attuazione, da parte del­la Dit­ta SCHIAFFINI, di tut­ta una serie di pre­dis­po­sizioni di sup­por­to al cor­ret­to svol­gi­men­to del Servizio, come le paline che indi­cano le fer­mate del TPL, con su chiara­mente ripor­tati gli orari di pas­sag­gio delle corse gior­naliere, dis­tinte dalle paline per il Trasporto Pub­bli­co Sco­las­ti­co (TPS), anch’esse ripor­tan­ti gli orari”. “Altro aspet­to impre­scindibilenell’esecuzione del TPL e del TPS” – ha con­tin­u­a­to il Sin­da­co – “sarà l’adeguamento dei mezzi alla nor­ma­ti­va in mate­ria di trasporto passeg­geri dis­abili, nonché la mes­sa a dis­po­sizione di mezzi di trasporto idonei a sod­dis­fare par­ti­co­lari esi­gen­ze in deter­mi­nate occa­sioni, come per la gior­na­ta del lunedì quan­do c’è il mer­ca­to set­ti­manale, affinché le per­sone più anziane che si recano a fare acquisti con car­rel­li o altri sup­por­ti pos­sano uti­liz­zare il Trasporto Pub­bli­co nel migliore dei modi e sec­on­do i nec­es­sari spazi sug­li automezzi, ovvero a ren­dere disponi­bili gli automezzi di trasporto in occa­sione di con­sul­tazioni elet­torali o ref­er­en­darie, onde con­sen­tire l’afflusso da/per i seg­gi a chi non ha la pos­si­bil­ità di giungervi con mezzi pro­pri”.

Apprez­za­men­to è sta­to espres­so dall’Assessore allo Svilup­po delle Per­iferie, ai Servizi, Trasporti e Mobil­ità, Dott. Pao­lo RUBINI. La nuo­va Lin­ea 9 non solo rag­giunge l’Isola ammin­is­tra­ti­va, da sem­pre iso­la­ta a liv­el­lo di mezzi pub­bli­ci, ma riduce la neces­sità di ricor­rere alle autovet­ture pri­vate, con ben­efi­ci per il traf­fi­co locale e con­tribu­ti alla riduzione dell’inquinamento.

Con­di­vi­di:
error0