Quasi approvato il Servizio Civile Regionale del Lazio

Questo articolo è stato letto 1791 volte!


Quasi ultimato l’iter della legge regionale istitutiva di un Servizio Civile Regionale nel Lazio.
Dopo un periodo di stop, dovuto a ragioni inerenti lo stanziamento previsto, in quest’ultimo periodo il percorso della legge ha subìto un’importante accelerazione.
Forte del sostegno degli enti interessati la Regione ha potuto riprendere un cammino che è partito da molto lontano, essendo tale proposta di legge, che vede l’onorevole Cristiana Avenali prima firmataria, iniziato nel lontano aprile del 2014.
Seguendo un percorso parallelo alla riforma nazionale del Terzo Settore, il Consiglio Regionale del Lazio ha saputo affrontare una tematica molto delicata, che assume un ruolo di particolare rilievo nell’attuale scenario, dove il Servizio Civile, divenuto ormai Universale, è ripartito dopo gli anni bui del biennio 2011–2013, e dove diversi dibattiti e sperimentazioni stanno interessando anche il panorama europeo.
Lo scorso 3 aprile si è chiuso il passaggio in Commissione Bilancio, vero nervo della legge, grazie all’approvazione di uno stanziamento, per il triennio 2017–2019, di ben €1.385.000, suddivisi in €235.000 per l’anno 2017 e €575.000 per le altre due annualità. Lo stanziamento va a coprire l’impiego di circa 100 volontari l’anno. Senz’altro un buon inizio, che integra le disponibilità del Servizio Civile Universale.
Oggi il testo è stato licenziato anche dalla Commissione cultura, pertanto manca solo il passaggio finale in Consiglio Regionale, previsto per il 19 o 27 aprile.
Alessio Colacchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*