Frascati, al via “Incontri di scienza 2017 — Alla ricerca di Gaia”

Questo articolo è stato letto 1345 volte!

Frascati, al via “Incontri di scienza 2017 - Alla ricerca di Gaia”

 Incontri pubblici con i protagonisti della ricerca scientifica, spettacoli a tema sotto la cupola del planetario digitale, esperienze di osservazione diretta del cielo sotto la guida di esperti astrofili. E’ questo il ricco programma di eventi della manifestazione Incontri di scienza 2017 - Alla ricerca di Gaia organizzata a Frascati dal 1 al 27 aprile dall’Associazione Tuscolana di Astronomia Livio Gratton in collaborazione con l’Associazione Eta Carinae.

“Anche quest’anno con Incontri di scienza vogliamo proporre sul territorio tuscolano l’eccellenza della diffusione della cultura scientifica, facendo scoprire, sperimentare e comprendere, divertendosi, l’Universo che ci circonda”, afferma Luca Orrù, presidente dell’Associazione Tuscolana di Astronomia Livio Gratton (ATA).  “Il filo conduttore della nuova edizione della manifestazione sarà la ricerca di Gaia, intesa non solo come la sfida di individuare pianeti abitabili nell’Universo intorno a noi, resa ancora più avvincente dalla recente scoperta di sette pianeti gemelli della Terra a soli 40 anni luce, ma anche di capire come sia possibile preservare la vita sulla nostra stessa Terra, fragile e oltretutto sempre più soggetta all’opera spesso distruttiva dell’uomo in un Universo che appare piuttosto “ostile” alla nascita e allo sviluppo della vita come noi la conosciamo”.

Ad aprire la manifestazione sarà lo star party pubblico a Villa Torlonia (Viale Annibal Caro) in programma sabato 1 aprile alle ore 20:00. Sotto la guida di esperti astrofili, i partecipanti all’evento potranno osservare il cielo, i pianeti e le costellazioni, e scoprirne dettagli altrimenti invisibili con l’uso di telescopi. “Sarà possibile osservare, tra l’altro, la luna al terzo giorno con suggestivo tramonto su Roma intorno alle ore 23:00, Giove che dominerà il cielo a sud per tutta la notte e Marte al crepuscolo”, sottolinea Luca Orrù. La serata si inserisce nel contesto della Italian sidewalk astronomy day promossa dall’Unione Astrofili Italiani (UAI): la giornata nazionale italiana dedicata alla divulgazione della conoscenza del cielo a quante più persone possibile. Durante lo star party si potrà inoltre assistere agli spettacoli a tema sotto la cupola del planetario digitale itinerante realizzati dagli esperti operatori dell’ATA. “Nel  planetario lo spettacolo del cielo stellato, parte del panorama naturale, entra in diretto contatto con il pubblico, con l’intento di emozionarlo e di invogliarlo a interessarsi alla scienza, al suo metodo, alle sue scoperte e alle incredibili ricadute che ha avuto nella vita di tutti i giorni”, aggiunge Orrù.

Allo star party seguirà il ciclo di conferenze a cura di illustri esponenti della ricerca scientifica presso il Palazzo del Municipio di Frascati (Piazza Guglielmo Marconi, 3). Il primo appuntamento è giovedì 6 aprile alle ore 19:00 con Amedeo Balbi, astrofisico dell’Università di Roma Tor Vergata, per comprendere come sia stato possibile lo sviluppo della vita sulla Terra. Balbi passerà il testimone giovedì 13 aprile ad Antonio Navarra, fisico e presidente del Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici, che parlerà del clima sul nostro pianeta, il cui cambiamento ha forti impatti sulla biosfera. Giovedì 20 aprile con Raffaele Gratton, astronomo presso l’Istituto nazionale di astrofisica - Osservatorio astronomico di Padova, e giovedì 27 aprile con Giovanni Bignami, astrofisico e accademico dei Lincei, si getterà invece lo sguardo su altri sistemi solari e planetari per cercare di capire se si potrà prima o poi scoprire l’esistenza di altre “Gaie” e immaginare di colonizzarle. 

La manifestazione è patrocinata dall’Istituto nazionale di astrofisica, dall’Agenzia spaziale italiana, dalla Regione Lazio, dalla Comunità montana dei Castelli Romani e Prenestini, da Frascati scienza, dal Parco regionale dei Castelli Romani, dal Comune di Frascati e dal Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici.

Per programma dettagliato

http://lnx.ataonweb.it/wp/incontri-di-scienza-2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*