Invia il tuo Comunicato o il tuo articolo

Visite: 5615

Chiunque può pubblicare il proprio articolo o un Comunicato Stampa su Punto a Capo Online.

Ti chiediamo solo di tenere presenti alcune regole basilari per far sì che il tuo articolo/​comunicato venga pubblicato prima possibile. Infatti se si renderà necessaria una correzione ortografica o stilistica, la pubblicazione potrebbe tardare di alcuni giorni e se la notizia poi risulterà passata sarà cestinato.

Invece sono cestinati in automatico tutti gli articoli/​comunicati che necessitano di completa riscrittura o che contengono argomenti o asserzioni offensive o illegali.

Ricordatevi che questo è un giornale tenuto da volontari che vi dedicano il tempo che hanno a disposizione e non sono pagati. Non possiamo avere la pretesa che si mettano a fare ricerche per capire da che territorio arrivi il materiale, che ricopino pagine e pagine di comunicati a mano e così via.

Quindi al momento di inviare un articolo/​comunicato, controlla che questi requisiti siano soddisfatti:

1 — Ricorda la regola basilare per scrivere un articolo o un comunicato: nelle prime 10 righe scrivi subito chi è il protagonista, cos’ha fatto, quando, come e dove. Poi, nel resto dell’articolo, riprendendo queste prime informazioni, puoi aggiungere commenti e opinioni.

2 — Sia nel titolo dell’articolo/comunicato che nell’oggetto della e-​mail mettete sempre il territorio di competenza dello scritto (Roma, Municipio X, Frascati, Rieti, ecc.). Riceviamo circa un centinaio di articoli e comunicati al giorno e non possiamo conoscere a memoria tutti i paesi, quartieri, associazioni del Lazio, presidenti, assessori e consiglieri comunali. Se non abbiamo tempo di cercare o non riusciamo a trovare niente sul territorio di competenza, la mail verrà cestinata.

3 — Non si pubblicano articoli o comunicati non firmati. Potete chiedere alla Redazione di non firmarvi o di firmare con uno pseudonimo, ma la Redazione deve sapere per legge chi è l’autore dell’articolo.

4 — Fate attenzione all’ortografia! Ci arrivano spesso articoli scritti così male che è quasi impossibile leggerli o capire cosa dicono. Inutile dire che finiscono direttamente nel cestino. Vi preghiamo di ricordare queste semplici regole nella correzione del vostro scritto:

- la punteggiatura : ; , . va attaccata alla parola che la precede e vuole uno spazio dalla parola che la segue. Ecco un esempio: “…ha dichiarato. Da parte sua, l’Assessore…”;

- non abusate dei puntini di sospensione e soprattutto non li usate al posto della virgola;

- per l’uso della virgola, per cortesia leggete questo articolo su Wikipedia.

L’ortografia è importantissima perché rende leggibile e dà senso al vostro articolo.

5 — Se inviate un Comunicato Stampa, mettete un titolo che spieghi dove avviene il fatto e chi è il protagonista. Alla fine devono esserci sempre i riferimenti per eventuali approfondimenti o interviste da parte della Redazione.

6 — Gi articoli accompagnati da foto sono sempre bene accetti.

7 — Non si pubblicano solo locandine, manifesti o annunci di eventi. Inviate sempre una nota o n comunicato a corredo della vostra locandina/​manifesto/​avviso che spieghi di cosa si tratta.

8 — Se è possibile inviate i vostri articoli/​comunicati entro le 12,00 dal lunedì al sabato, saranno pubblicati subito, altrimenti andranno al giorno dopo o ai giorni successivi.

Se il vostro articolo o comunicato rispetta queste regole, allora inviatelo a: redazione@​paconline.​it.

Se avete dubbi o volete atre informazioni, contattateci: redazione@​paconline.​it — Tel. 06 95557480 (lunedì — venerdì 9,30–13,00).

13 thoughts on “Invia il tuo Comunicato o il tuo articolo”

  1. Scusate girando per Marino molti di noi hanno avuto conferma che stanno facendo mettere le firme a sostegno delle liste elettorali per le prossime elezioni comunali .…per strada, in macchina, negli uffici, a casa.…ma senza la presenza del pubblico ufficiali al momento di apporre la firma !!
    Presto della cosa si interesserà l’autorità giudiziaria!! E’ bene che anche i certificatori che stanno autenticando le firme non in loro presenza oltre che i cittadini stessi …sappiano i rischi penali e amministrativi che corrono !!!
    noi del 5stelle stiamo facendo andare i cittadini dal notaio ed al comune.….…vedremo presto che succederà !!!???

  2. Carissima, grazie per averci contattato, ma come avrai letto, qui siamo tutti volontari, nessuno percepisce compensi, anche perché non abbiamo entrate.
    Non ci finanzia nessuno e continuiamo il nostro lavoro grazie alla Onlus che ci pubblica e la passione per questo progetto, quindi non ti saremmo utili, mi spiace.
    Grazie comunque per averci contattato.
    Francesca Marrucci
    Direttore Editoriale

  3. Salve, sono una fotografa professionista di 25 anni. Ho lavorato per l’agenzia fotografica Studio Franceschin, che attualmente vanta fra i suoi clienti Confindustria, Enel e Prima Comunicazione. Vorrei propormi al vostro giornale come fotografa di eventi e reportage, anche se in realtà, come potrete vedere dal mio CV e dal mio sito (link a piè di pagina), sono ampiamente in grado di gestirmi fra molte altre attività. Vorrei avere l’opportunità di presentarmi con una formula un po’ insolita, chiamiamola pure promozionale. Mi spiego meglio. Potrei avere accesso ad un evento di vostro interesse e inviarvi le foto scattate; nel caso in cui foste interessati, vi venderei, a prezzi veramente stracciati, soltanto gli scatti che possono interessarvi. In questo modo abbattereste il costo fisso del servizio (in genere chiedo dai 30 euro in su, prezzi variabili in base alla mole del lavoro commissionato) e, inoltre, avreste lo sconto del 60% su ciascuna foto. Sarebbe un’idea carina anche per arricchire il vostro sito e la vostra pagina facebook. Ovviamente dispongo di un’attrezzatura professionale (nikon D700, flash nikon sb 800, obiettivi nikon 24–120mm 3.8/5.6, 50mm 1.4, 80–200mm 2.8) e di molta esperienza nel settore. Le linko il mio sito per fornirle un secondo metro di giudizio oltre al CV che, mi rendo conto, può risultare limitante come indagine professionale.

    http://​www​.serenacalabrese​.it/

    Grazie e spero a risentirci.
    Cordialmente

    Serena Calabrese

  4. Cara Alessia,
    per collaborare con noi basta scrivere dal proprio territorio, ma qui siamo tutti volontari, quindi se stai cercando un lavoro, purtroppo non siamo la scelta giusta per te. Se sei comunque interessata invia i tuoi articoli alla mail redazione@​paconline.​it con sempre indicato nell’oggetto il paese/​città di cui scrivi. Saremmo felici di averti tra i nostri.
    La Redazione

  5. Salve,il mio non è un articolo, volevo sapere come fare per poter inviare il mio curriculum per poter lavorare con Voi.
    Vi ho lasciato il mio indirizzo di posta elettronica, spero di ricevere al più presto una vostra risposta.
    Cordiali saluti.
    Alessia Giacobetti

  6. Vi invio questo nostro Articolo, sono Mauro Merlino Vicepresidente dell’Associazione Attivisti Gay Harvey Milk :
    Presidenti Associazione Marco Bottaro e Angela Paradiso-​I locali gay promiscui devono chiudere i battenti? E’ questa la proposta avanzata nei giorni scorsi dai membri dell’associazione ”Attivisti Gay Harvey Milk” che al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al Presidente del Consiglio Monti chiedono espressamente di promulgare un disegno di legge atto alla chiusura dei locali frequentati da clienti omosessuali e promiscui, fra i quali vengono menzionate le saune, i Battuage e le dark room.
    A rend
    erlo noto sono stati i membri dell’Associazione gay Harvey Milk, che si battono affinché l’odio contro le persone omosessuali possa essere cancellato una volta per tutte.

    “Fermare per sempre l’omofobia nel nostr
    o Paese, fermare la pedofilia, la transfobia e il razzismo in tutto il mondo, avere i nostri diritti umani e civili, avere una legge contro il reato dell’omofobia, avere il diritto di sposare la persona che si ama, avere il diritto di adottare dei bambini”, sono questi gli obiettivi prefissi dall’associazione, che alle Forze dell’Ordine chiedono adesso un aiuto concreto affinché possano essere arginati alcuni spiacevoli fenomeni definiti “scandalosi”.

    All’interno dei locali “sotto accusa” si farebbe infatti un eccessivo consumo di sostanze stupefacenti, e sarebbero servite bevande alcoliche anche ai clienti minorenni. All’esterno inoltre avverrebbero continuamente episodi di brutale violenza, spesso ”provocati” proprio dall’orientamento sessuale dei clienti dei locali.

    “Chiediamo a voi alte cariche dello Stato di provvedere inoltre al contenimento, alla restrizione e all’eliminazione di siti web pornografici e chat, per la grandissima minaccia concreta e tangibile della pedofilia”, fanno sapere i membri dell’associazione, che dal canto loro si dicono pronti a cooperare “perché troviamo sia giusto e doveroso poter collaborare e camminare insieme per la costruzione di politiche sociali anti-​discriminatorie”.

    “Se le nostre richieste di democrazia, libertà e tutela non saranno riconosciute e garantite dal nostro Governo e dalle vostre persone – fa però sapere Mauro Merlino, Vicepresidente dell’Associazione Harvey Milk – faremo un esposto all’Alta Corte Del Parlamento Europeo e all’Onu chiedendo il loro appoggio, aiuto e sostegno per mettere in mora questo Paese, visto che il nostro Governo rimane cieco e sordo di fronte alla legittima richiesta di diritti civili e umani”.

  7. Sono Mauro Merlino leader del ‘Movimento Della Rete’un uomo che a 42 anni e’ gia’ VECCHIO per lavorare,si parla di posti fissi e di flessibilita’,io dico PRECARIETA’!Non e’ piu’ possibile andare avanti su questa strada..c’e’ un disegno predefinito che colpira’ l’Italia cosi’ come ha affondato la Grecia..dobbiamo prendere atto di questo,il disegno di Mario Monti si chiama NUOVO ORDINE MONDIALE,quando si parla di Europa SONO SOLO DUE I Governi che dettano le regole..la Germania e la Francia..quest’ultima convinta di essere un solido e necessario alleato della Cancelliera..ma fara’ la fine di tutti gli altri!Abbiamo un debito?Io dico no!RIFIUTIAMOCI di pagare perche’ faremo solo gli interessi delle Banche e niente cambiera’..in italia non ci sono denari e poi si investe sul NULLA!lA Banca Centrale Europea PRESTA i denari ma li rivuole con alti interessi..si parla di Signoraggio ma in realta e’ un enorme truffa ai danni del popolo,SIAMO RICATTATI!Sovranita monetaria e Popolare questa e’ la soluzione..ci vuole un “pacifico“colpo di stato..o sara’ la fine!La Spagna e’ in rivolta la greciae’ in rivolta..E NOI??

  8. ALBANO LAZIALE.
    Questa volta un “tanto di cappello” al comune di Albano che ha rinforzato e prolungato l’itinerario con due corse in più la navetta che da piazza Zampetti collega l’ufficio postale ed ora arriva anche all’ospedale S. Giuseppe.
    Altra novità che si è svolta per la prima volta a Palazzo Savelli è il “Question time” ovvero un mezzo in più a disposizione dei cittadini per dialogare direttamente con il primo cittadino.
    Il Grillo Sparlante Albano.

  9. Albano: E’ più di un anno che il quartiere miramare è strozzato dal degrado ambientale, molti cittadini hanno capito il menefreghismo e l’immobilismo dell’attuale amministrazione e oltre che pagare le tasse si tagliano anche l’erba dei bordi dei marciapiedi, ma non lo fanno per un senso di “cittadinanza attiva” ma perchè sono costretti.
    Quello che si vede nella foto di via Rossini (davanti alla scuola elementare) è un esempio di come le persone anziane e i bambini sono esposti a pericoli per poter camminare.

    Ringrazio la redazione.

    Il grillo Sparlante Albano.

  10. Lunedì 5 luglio, nel meraviglioso scenario dei giardini della Filarmonica Romana, il coro DALTROCANTO di Salerno, diretto dal M° Patrizia Bruno, è stato protagonista di una pregevole performance canora. I DALTROCANTO, nell’ambito della manifestazione “Filarmonica Open Session” aperta a musicisti non professionisti, hanno presentato un programma di brani gospel interamente eseguiti a cappella che ha coinvolto le persone intervenute in un crescendo ritmico e musicale con un finale a sorpresa ricco di gioiose armonie. Entusiasta il pubblico e positivi i riscontri della critica: l’energia vitale e l’atmosfera positiva prodotta dalle armonie accattivanti e decisamente originali del gruppo guidato dal M° Bruno hanno costituito la ricetta vincente per una piacevole serata trascorsa all’insegna della buona musica.

  11. sono un ex detenuto del carcere di forli,vorrei sottolineare alcuni aspetti del carcere di forli,io ritengo che sia il carcere piu disumano di tutta europa,a confronto il carcere di poggioreale sembra un albergo a tre stelle.
    sottolineo che nel carcere di forli non ci sono nemmeno i letti per dormire,e i materassi vengono messi a terra,il sopraffollamento sembra come se fossimo in un films dell’olocausto,le guardie sono paragonabile ai nazisti che odiano i marocchini e tunisini e molte volte intervengono con exstrema violenza,bisogna fare qualcosa e subito magari uno sciopero della fame di tutta la popolazione detenuta in tutt’italia.sottolineo disumano anche il trattamento che viene dato dalle guardie ai parenti in visita ai detenuti,che dopo ore di file lunghe sotto il sole,sotto l’acqua il vento la neve viene negato il colloqiuo perchè fuori orario o magari a corto di personale.bisogna intgervenire io sono testimone e disponibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *