Banca Popolare del Lazio premiata ai Milano Finanza Global Awards nella categoria “Creatori di Valore”

Questo articolo è stato letto 479 volte!

Completato anche l’organigramma aziendale con l’istituzione della figura dell’Amministratore Delegato, carica affidata al Direttore Generale Massimo Lucidi

 Velletri 08 giugno 2017 – Per la terza volta in pochi anni la Banca Popolare del Lazio viene premiata nella categoria “Creatori di Valore” ai Milano Finanza Global Awards. La cerimonia, svoltasi al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano lo scorso 6 giugno, ha visto ritirare il premio il Presidente dott. prof. Renato Mastrostefano, insieme al Direttore Generale dott. Massimo Lucidi, alla prima uscita pubblica da Amministratore Delegato.

Il Consiglio di Amministrazione della Banca, lo scorso 29 maggio, ha accettato la proposta avanzata dal Presidente Mastrostefano, nominando Amministratore Delegato il Direttore Generale, che comunque continua a svolgere questo ruolo esecutivo “ad interim”.

Il riconoscimento “Creatori di Valore”, già assegnato alla BPLazio nel 2009 e nel 2013, è un attestato di merito per le banche che hanno realizzato le migliori performance patrimoniali e di efficienza. Un risultato significativo, che conferma l’ottima gestione dell’istituto come evidenziato dall’ultimo bilancio approvato dall’assemblea dei soci a maggio con un risultato netto di esercizio pari a circa 9,3 milioni di Euro e una ridistribuzione per gli azionisti pari complessivamente 5,17 milioni di Euro con un dividendo di 0,70 Euro per azione. In crescita anche il valore delle azioni della Banca, che si incrementa dell’1,54% attestandosi unitariamente a 36,92 Euro (nel 2015 era pari a 36,36).

In sede di Assemblea Ordinaria, lo scorso 21 maggio, i soci hanno inoltre deliberato a larga maggioranza l’esclusione da socio dell’avvocato Piero Guidaldi e le nomine del Prof. Michele Patanè come nuovo sindaco effettivo, del Dott. Mauro Cenciarelli come nuovo sindaco supplente, nonché dell’Avv. Romolo Reboa quale nuovo membro del Collegio dei Probiviri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*