Eventi e Cultura

Rocca di Papa, tutti gli occhi puntati sul “Signore degli Anelli” all’Osservatorio Fuligni

Visite: 787

E’ arrivato il momento migliore dell’anno per osservare il pianeta più bello e affascinante del Sistema Solare: Saturno. Per festeggiarlo l’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA) organizza venerdì 30 giugno alle ore 21:00 presso l’Osservatorio astronomico “Franco Fuligni” di Rocca di Papa l’evento “Occhi su Saturno”. Una serata imperdibile per conoscere tutti i segreti del pianeta con gli anelli e per ammirarlo a occhio nudo e al telescopio sotto la guida degli esperti operatori dell’ATA.

L’evento “Occhi su Saturno” rientra nell’ambito dell’omonima manifestazione nazionale promossa dall’Associazione Stellaria di Perinaldo (IM) in collaborazione con l’Unione Astrofili Italiani (UAI). La manifestazione è nata nel 2012 da un’idea dell’Associazione Stellaria per celebrare i 300 anni dalla scomparsa di Gian Domenico Cassini, grande astronomo del ‘600 e insigne osservatore di Saturno di cui scoprì ben 4 satelliti e una “divisione” tra gli anelli che ancora oggi porta il suo nome.

Ad aprire l’evento presso l’Osservatorio “Fuligni” sarà una presentazione a cura di Fabio Mario Fedeli, esperto divulgatore dell’ATA. “Le condizioni particolarmente favorevoli per osservare Saturno, che transita all’opposizione rispetto al Sole, sono una buona occasione per parlare dei due pianeti giganti del Sistema Solare: Giove e Saturno, e delle interessantissime novità che in questi mesi si stanno delineando sullo scenario delle esplorazioni spaziali grazie alle due sonde della NASA: Juno e Cassini”, afferma Fedeli. “Dopo una descrizione generale dei due pianeti giganti e delle loro caratteristiche orbitali, fisiche e strutturali sarà ripercorsa la storia delle esplorazioni di Giove e Saturno con un focus, commentato, sulle immagini più spettacolari delle sonde Juno e Cassini. Al termine, il gran finale di Cassini previsto per il prossimo 15 settembre”.

Alla presentazione divulgativa seguirà l’osservazione del pianeta con gli anelli, protagonista indiscusso della serata, e di tutti gli altri oggetti celesti visibili a occhio nudo e con i telescopi dell’Osservatorio. Come segnala l’UAI, possiamo facilmente individuare Saturno a sud – est nella prima parte della notte, a sud nelle ore centrali e a sud – ovest prima dell’alba. Luminoso e facilmente visibile anche Giove: a sud – ovest nelle prime ore notturne, poi a ovest dove si avvia al tramonto. Per quanto riguarda le costellazioni, in tarda serata è possibile scorgere sull’orizzonte a sud – est la costellazione dello Scorpione, a ovest possiamo invece osservare in successione il lento tramontare delle grandi costellazioni del Leone e della Vergine. Ad aggiudicarsi il titolo di stelle più brillanti del cielo estivo sono: Arturo, nella costellazione del Bootes, e Vega, nella piccola costellazione della Lira, che insieme al Cigno e all’Aquila forma un ampio triangolo che occupa la porzione più elevata della volta celeste per tutta l’estate.

L’evento di venerdì 30 giugno sarà quindi un’occasione unica per conoscere tutte le curiosità relative al pianeta più bello del Sistema Solare e per dilettarsi nella sua osservazione e in quella degli altri oggetti celesti visibili. “Osservare il cielo, i pianeti e le costellazioni, anche attraverso telescopi che permettono di coglierne dettagli altrimenti invisibili sotto la guida di esperti è una grande opportunità che suscita sempre nel pubblico grande interesse ed entusiasmo”, sottolinea il Presidente dell’ATA Luca Orrù. L’Osservatorio “Franco Fuligni”, immerso nel cuore del parco dei Castelli Romani, si configura come location d’eccezione per l’osservazione astronomica.

Per ulteriori informazioni e per prenotare consultare il link: http://​lnx​.ataonweb​.it/​w​p​/​a​s​t​r​o​f​i​l​i​/​a​s​t​r​o​i​n​c​o​n​t​r​i​-​a​l​l​o​s​s​e​r​v​a​t​o​r​i​o​-​a​s​t​r​o​n​o​m​i​c​o​-​f​u​l​i​g​ni/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *